Il tuo telefono ha un filtro che forse non conosci, ti cambia la vita

Chiara R

Sapevi che il telefono ha un filtro che può davvero cambiarti la qualità della vita? Se non lo fai già, dovresti imparare a usarlo.

Il telefono ha un filtro che forse non conosci
Il telefono ha un filtro che forse non conosci

Il cellulare è per molti un’estensione del proprio braccio, utile nella vita quotidiana e in quella lavorativa. Uno strumento tanto utile quanto può essere dannoso. Forse non sai però che il tuo telefono ha un filtro che può davvero cambiarti la vita Questo semplice stratagemma può rivelarsi un salvagente in molte situazioni. Vediamo insieme di cosa si tratta e come si attiva.

Ogni telefono ha un filtro specifico ma pochi lo sanno

Quante ore dedichi ogni giorno a fissare lo schermo del tuo smartphone, tra notizie di cronaca, giochi rompicapo e social? Le abitudini variano da individuo a individuo, ma il tempo trascorso con il cellulare potrebbe avere conseguenze indesiderate sulla salute di tutti, senza distinzioni sull’uso che se ne fa.

Tutti i telefoni sono dotati di alcuni filtri che in alcuni casi possono rivelarsi davvero un bene per la nostra salute.

Utilizzo dello smartphone
Utilizzo dello smartphone

Il riferimento non è ai comuni filtri che limitano il tempo trascorso sui social media o quelli che proteggono dalla mole di chiamate indesiderate che potrebbero disturbare la nostra routine quotidiana.

Il filtro in questione, e che dovresti attivare o consentire al tuo smartphone di attivare in specifiche ore della giornata, è un filtro progettato proprio per migliorare la qualità della tua vita, restituendoti preziose ore di sonno. Scopriamo di più sul filtro più importante da attivare sui nostri smartphone.

Come attivare il filtro

Abbiamo menzionato i filtri per le chiamate indesiderate, che sono utili per evitare conversazioni alle quali non siamo interessati. Esistono anche filtri che promuovono uno stile di vita più sano nel rapporto con la tecnologia. Ad esempio, molti smartphone offrono una modalità di concentrazione che minimizza le notifiche durante il lavoro o lo studio, consentendoti di essere molto più produttivo.

Staccarsi dal cellulare ogni tanto è benefico, non solo per la mente, ma anche per gli occhi. Oltre a mantenere il telefono a una distanza corretta per preservare la vista e favorire il riposo notturno, è consigliabile attivare il filtro per la luce blu.

Filtro per la luce blu
Filtro per la luce blu

La luce blu, emessa naturalmente dai display retroilluminati, può causare affaticamento agli occhi e influenzare l’attività cerebrale quando ci si prepara ad andare a dormire. Se possiedi uno smartphone Android, è probabile che alcune funzioni di benessere digitale siano già attive. Tuttavia, è consigliabile verificare se il telefono è configurato per riconoscere il momento del riposo e, se necessario, attivare la luce calda e ridurre la luminosità dello schermo. Questa opzione si trova nella sezione “Display” delle impostazioni, dove è possibile anche impostare un timer per attivare il filtro nei momenti desiderati o per tornare ai colori naturali senza la tonalità più calda.

Impostazioni privacy