Fiorello, frecciata a Chiara Ferragni a Sanremo: la risposta dell’influencer è inaspettata

Emanuele De Angelis

Fiorello, con una frecciata indirizzata a Chiara Ferragni durante il Festival di Sanremo, ha colto di sorpresa tutti, ma la risposta dell’influencer è risultata inaspettatamente imprevedibile.

Fiorello e Amadeus
Fiorello e Amadeus – Lafuriaumana.it

Una mano tesa verso sinistra, un’altra verso destra, e il palcoscenico di Sanremo 2024 è in pieno svolgimento. Fiorello ha dato il via alla sua settimana sulla Riviera con un ingresso trionfale all’Aristonello, accompagnato da Chiara Ferragni, che ha riportato al festival, un anno dopo, il motto iconico del suo abito manifesto: “Pensati libera”. Ora, quell’invito è rivolto interamente ad Amadeus: “Ama, pensati libero… È l’ultimo”, gli dice Ciuri, il suo partner, che ha infranto persino il patto di non salire sul palco dell’Ariston, irrompendo come una furia. Nel frattempo, Chiara Ferragni ha risposto al suo scherzo tramite una storia su Instagram.

Fiorello e la frecciata a Chiara Ferragni

È trascorso un anno da “Pensati libera”, e Fiorello lo ricorda bene. Anche lui era presente con la versione notturna di “Viva Rai2!” e, per un intero anno, quelle parole sono rimaste impresse nella memoria di tutti. Oggi è Amadeus che deve pensarsi libero, apparentemente deciso a concludere il suo lungo percorso con il Festival di Sanremo. Quale modo migliore per ricordargli che questa è la sua ultima edizione?

Il messaggio “Ama, pensati libero… È l’ultimo” campeggia su uno striscione lungo quanto il green carpet calpestato dai 30 artisti in gara, tanto imponente da attirare l’attenzione di Chiara Ferragni, che ha prontamente risposto con cuori e una risata al centro attraverso le sue storie di Instagram. Sebbene si avverta un velo di nostalgia per la sua prima volta come conduttrice sul palco, la vita prende talvolta strade inaspettate.

Il patto infranto

Fiorello aveva promesso di non salire sul palco di Sanremo, ma ha infranto il patto con Amadeus, facendo un’incursione all’Ariston. Non solo ha catturato l’attenzione, ma ha anche sorpreso il pubblico, che non si aspettava di rivederlo nel teatro. Scherzando, ha attribuito la responsabilità all’Intelligenza Artificiale: “Non sono io, è l’IA. Mi hanno fatto cretino, anche con l’IA“. Tuttavia, l’abbraccio con Zlatan Ibrahimovic è stato genuino e affettuoso.

Striscione contro la Ferragni
Striscione contro la Ferragni – Lafuriaumana.it

Tre anni fa, Fiorello e Zlatan conducevano insieme il Festival, definendo quell’edizione la prova più difficile della loro carriera. Non c’era il pubblico, ma c’erano loro a sostenersi reciprocamente, insieme a Sinisa Mihajlovic, con cui avevano eseguito “Io vagabondo” dei Nomadi. L’immagine di Mihajlovic è venuta in mente, specialmente quando Zlatan ha alzato gli occhi al cielo prima di raggiungere sua moglie in prima fila, accanto a una commossa Giovanna Civitillo e a suo figlio Josè Alberto.

Fiorello può essere il solito, ma senza di lui, Sanremo sembra incompleto. Che sia per l’amicizia con Amadeus o per il suo modo genuino di intrattenere, c’è sempre bisogno di lui. Anche al di fuori dell’Ariston, che sia per una partita di tennis improvvisata con Marco Mengoni, co-conduttore della prima serata, o per collegamenti improvvisati dall’Aristonello. Il Festival è appena iniziato, ma solo al pensiero che potrebbe essere l’ultimo, già si sente la mancanza.

Leggi anche: https://www.lafuriaumana.it/2024/02/sanremo-2024-la-pagella-della-prima-serata-spoiler-sui-cantanti-e-la-classifica-criticata/

Impostazioni privacy