Allarme PostePay: spariscono 3000 euro | Che sta succedendo e come difendersi dalla terribile truffa

Michelangelo Loriga

Sono ben 3000 le euro sparite all’interno di una PostePay. La denuncia che ha messo in allarme tutti i clienti.

Sono diverse le situazioni in cui i cittadini vengono raggirati da parte di alcuni malviventi, ma quella che vi andremo a descrivere ha proprio allarmato tutti. In effetti, è da diverso tempo che si parla di quanto siano insicuri alcuni circuiti, visto che spesso sono finiti sui fatti di cronaca di diversi giornali. La situazione, dopo le svariate denunce, sembrava essersi placata ma, secondo quanto accaduto di recente, non sembra che il problema sia stato risolto definitivamente.

PostePay pericolo truffa
Attenzione alle truffe sulle PostePay (Youtube) – Lafuriaumana.it

In effetti, i recenti fatti parlano della scomparsa di ben 3000 euro all’interno di una PostePay. La vittima di questo raggiro è rimasta inerme di fronte alla situazione che gli è capitata, visto che è complicatissimo saper reagire a tali atteggiamenti criminali. Anche ciò che avveniva diverso tempo fa, per poter truffare i possessori delle suddette carte prepagate, non era facile da individuare come raggiro.

In particolare, alcuni clienti dell’azienda ricevevano degli sms che sembravano avere come mittente proprio le Poste. Così, però, non era e diversi clienti si sono spinti, cliccando i vari link indicati nel messaggio, a scrivere anche i dati sensibili della carta. Ma non è l’unico metodo usato per poter raggirare i possessori di qualsivoglia tipo di carte.

Menti più congeniali ed esperte di tecnologia riuscivano, financo, a manomettere gli ATM all’interno dello sportello automatico delle banche. In tal modo, riuscivano a codificare i dati sensibili, per poi riutilizzarli a proprio piacimento o per clonare delle carte. Questa volta, però, la situazione è andata diversamente e, ancora una volta, il raggiro non è stato affatto semplice da comprendere.

La truffa dell’operatore telefonico

Sono diverse le segnalazioni che sono arrivate in merito alle truffe sulle PostePay private e, la maggior parte di esse, derivavano da cyber frodi scaturite da parte di hacker criminali che operano sul web.

Raggiro PostePay
Persone truffate tramite le PostePay (Youtube) – Lafuriaumana.it

Questa volta, però, la situazione è ben diversa, dato che sono stati prelevati ben 3.210 euro tramite l’app della PostePay di un privato. Quest’ultimo è stato contattato da parte di un operatore, il quale si è spacciato per dipendente delle Poste, ma così non era.

Inizialmente, il malintenzionato ha contattato un bolzanino, cercando di risolvere un problema dello smartphone che quest’ultimo aveva relativo all’app della banca. “Ho provato diverse volte di accedere al conto, ma non ci riuscivo”, ha detto l’uomo. Quest’ultimo ci ha tenuto anche a far sapere che il numero che l’ha contattato iniziava con 06 e appariva la scritta sul display delle Poste italiane.

“Non mi ha chiesto dati perché già li conosceva”, ha proseguito l’uomo, in un’intervista rintracciabile sul sito altroadige.it. Questo raggiro è molto strano, ma fatto sta che il bolzanino ha trovato ben 3210 euro in meno sul conto. Infine, ha tentato anche di chiedere il rimborso, ma non gli è stato concesso da parte delle Poste.

Impostazioni privacy