Auto elettriche, in che modo cambieranno le stazioni di servizio? Cosa aspettarsi

Dario Quattro

Come cambieranno le stazioni di servizio e cosa comporterà la crescita delle auto elettriche: le sfide e gli aspetti da sapere.

Accanto all’aumento delle vendite di auto elettriche, occorre anche la crescita delle infrastrutture di ricarica, e dunque sfide e cambiamenti rispetto alle stazioni di servizio: ecco gli interessanti aspetti ed approfondimenti sul tema a seguire.

Come cambieranno le stazioni di servizio con le auto elettriche: occhio a questi aspetti
Stazioni di servizio e auto elettriche, quali i cambiamenti futuri -Lafuriaumana.it

Una crescita rilevante, quella inerente la vendita delle auto elettriche da un punto di vista mondiale, che su base annua, rispetto al 2022, è aumentata del cinquantacinque per cento, con più di 10.5 milioni di veicoli venduti.

La crescita della vendita si lega sicuramente agli acquisti dei consumatori, ma anche ai provvedimenti decisi dai governi, all’obiettivo elettrificazione e agli incentivi per costruire infrastrutture di supporto.

Un settore in trasformazione che rappresenta importanti sfide per tutti protagonisti, a partire dai consumatori sino ad arrivare a coloro che si occupano delle infrastrutture di ricarica, passando per produttori e governi.

Le sfide, particolarmente, stando ad un report di DBRS Morningstar, in merito agli operatori attivi nell’ambito del rifornimento, si troverebbero dinanzi a 3 sfide: requisiti di investimento rilevanti, aumento della concorrenza, e variazione dei modelli di business ed operativi.

Proprio le infrastrutture di ricarica per auto elettriche sono un aspetto su cui proseguono ingenti investimenti da parte di Cina, Europa e Nord America e l’assenza di stazioni di ricarica accessibili rapidamente ed in modo semplice, oltre che affidabili, resta una delle principali sfide circa l’adozione di veicoli elettrici.

Stando ad un rapporto dell’International Energy Agency, alla fine dell’anno scorso erano 2.7 i milioni di punti di ricarica pubblici a livello globale. Ciò rappresenta una crescita del cinquantacinque per cento al confronto dello stock dell’anno precedente. Altresì, le stime dicono che si verifica una crescita di un altro trentacinque per cento nell’anno in corso.

Auto elettriche e stazioni di servizio, come e cosa potrà cambiare: le sfide, le svolte e il tema concorrenza

Una crescita dunque significativa per quel che concerne il mondo delle auto elettriche, che tuttavia, stando a DBRS Morningstar e a proposito della transizione dalla vendita di prodotti a base di combustibili fossili, si lega ad un impatto probabilmente non profondo riguardo il segmento petrolio e gas nel breve e medio termine.

Stazioni di servizio e auto elettriche: sfide e cambiamenti
Auto elettriche e stazioni di servizio, come possono cambiare -Lafuriaumana.it

Dunque, le stazioni di servizio potrebbe avere tempo a sufficienza per l’adozione di un approccio equilibrato per quanto riguarda l’adeguamento delle infrastrutture nel complesso, e circa la proposta dei servizi.

Le sfide non mancano, a cominciare dai margini inferiori e dalla rilevante concorrenza che ha portato ad un calo delle stazioni di servizio in Europa e Nord America negli ultimi 20 anni.

Si prevede che gli operatori delle stazioni di servizio saranno in concorrenza con i punti ricarica ubicati presso rivenditori e altre località di destinazione, così come anche coi punti ricarica oggetto di installazione dallo Stato.

Auto elettriche, in che modo cambieranno le stazioni di servizio
Auto elettriche, ecco tutti i cambiamenti molto vicini – Lafuriaumana.it

L’evoluzione delle stazioni di servizio si legherà a quella del panorama competitivo, e avverrà in maniera diversa in base a posizione, capacità di proporre valore oppure servizi aggiuntivi. È maggiormente probabile, in relazione al loro elevato volume, così come per le limitate alternative nelle vicinanze, che quelle autostradali siano idonee per l’implementazione delle infrastrutture di ricarica di auto elettriche.

I governi hanno più propensione a considerare modelli di partenariato pubblico – privato per sviluppare ed espandere le stazioni di ricarica in tali località, mentre quelle urbane, con meno spazio o alcuna proposta di servizi, sono maggiormente vulnerabili.

In ottica sfide future e transizione, le grosse compagnie petrolifere e di gas, ed anche gli importanti gestori di stazioni di servizio, hanno dato seguito a rilevanti investimenti circa le infrastrutture di ricarica di auto elettriche. Gli operatori delle stazioni di servizio, poi, potrebbero godere di incentivi statali e potrebbero dar vita a collaborazioni con fornitori di terze parti per ridurre il peso dell’investimento.

Considerando le tempistiche maggiori per le operazioni di ricarica, le stazioni di servizio potrebbero poi risultare sempre più adeguate per vendere diversi prodotti, ad esempio snack e pasti pronti.

Impostazioni privacy