Attenzione al giroconto bancario, il Fisco fa scattare i controlli in alcuni casi specifici: controlla prima di farlo

Anna Antonucci

Il giroconto bancario è un’operazione molto comoda da utilizzare, ma attenzione: possono scattare i controlli da parte del Fisco

Il periodo economico storico di certo non è favorevole per tantissime famiglie italiane. L’aumento del costo medio della vita, con gli stipendi che sono generalmente fermi al palo (che hanno beneficiato ad oggi del taglio del cuneo fiscale dal 7 al 3%) rendono la vita economica di molte famiglie, davvero molto difficile. Su tutti i costi dell’energia che, in previsione dell’autunno e dell’inverno, sono destinati nuovamente a salire.

controlli del Fisco sulle operazioni bancarie
Il Fisco potrebbe controllare il tuo giroconto – lafuriaumana.it

Unitamente al costo per gli spostamenti, notevole è il costo della benzina, e andare avanti non è molto facile. Se si considera che anche i beni di prima necessità, ovvero della spesa quotidiana, hanno subito un notevole ritocco. Motivo per il quale, quindi, ogni italiano che abbia un soldo in più da parte, cerca di preservarlo.

Può capitare che per esigenze personali, o di diverso ordine, un soggetto possa trasferire i propri soldi o parte di essi, su un altro conto personale o di una persona fidata. Spesso è utilizzata la funzione del giroconto: ma attenzione prima di farlo, possono scattare i controlli del Fisco.

Giroconto: attenzione ai controlli

Sicuramente l’operazione di giroconto è una delle più utili che si trovano sui sistemi bancari. Molto facile da eseguire, permette il trasferimento di denaro tra conti che di frequente, sono intestati alla stessa persona. È possibile eseguirlo sia per banche diverse che per la stessa banca. Facile e intuitivo per il suo utilizzo, senza limiti particolari. Motivo per il quale è molto utilizzato da tantissimi utenti, se bisogna spostare somme di denaro anche abbastanza consistenti.

rischio controlli del Fisco sul giroconto
Giroconto: attenzione ai controlli del Fisco – lafuriaumana.it

Eseguire un giroconto è molto semplice, sia tramite piattaforma di home banking che direttamente presso il proprio istituto. Se è all’interno della stessa banca, i tempi di esecuzione rientrano nell’ordine di 1 o 2 giorni; 4-5 giorni lavorativi se si tratta di altra banca; anche due settimane se si tratta di banca estera.

Quali sono i costi e perché il Fisco può controllare

I costi di un giroconto possono variare da banca a banca, ma generalmente se lo spostamento è interno allo stesso istituto il costo è di circa 4 euro, 5-6 euro se sono banche differenti, anche 10 euro se si tratta di una banca estera. Alcuni istituti lo offrono anche in maniera gratuita. Ma a cosa bisogna prestare attenzione, per non incorrere in controlli del Fisco?

Se le somme di denaro non sono molto consistenti, generalmente, non si “da nell’occhio” circa lo spostamento di fondi. Ma se si iniziano a spostare frequentemente somme di denaro ingenti, ecco che il Fisco potrebbe eseguire dei controlli. Molto importante è la causale: bisogna prestare attenzione su quanto si indica, in modo tale che possa essere molto chiaro il tipo di trasferimento, senza finalità ulteriori. In questo modo, in caso di controlli del Fisco, la transazione appare subito legittima e senza scopi reconditi.

Impostazioni privacy