Gmail, il tuo account è stato hackerato? Google ti dice a cosa fare attenzione

Emiliano Fumaneri

Cosa fare quando ci accorgiamo che qualcuno ha hackerato il nostro account Gmail? Bisogna fare attenzione a questi segnali, come dice Google.

In questo articolo vedremo come capire se ci hanno violato Gmail e come fare per recuperare l’account una volta che siamo sicuri che è stato compromesso dall’attacco criminale di un hacker.

Gmail hackerata a cosa stare attenti
Account Gmail hackerato? Google spiega a cosa dobbiamo fare attenzione – lafuriaumana.it

Gmail, la piattaforma di posta elettronica di Google, ha numeri da capogiro coi suoi 1,8 miliardi di utenti nel mondo che ne fanno una e-mail usatissima. In particolare negli Stati Uniti, dove è popolare soprattutto tra i millennial.

Numeri che, come è facile immaginare, fanno gola ai malintenzionati che popolano la rete, i quali fanno a gara per escogitare sempre nuovi metodi per hackerare la mail e impossessarsi dei nostri dati. Ma come fare quando ci accorgiamo che effettivamente qualcuno è entrato nel nostro account Google?

Gmail, come capire se ci hanno hackerato l’account

Il gigante di Mountain View ha comunicato quali sono i principali segnali di hacking a cui prestare attenzione. Primo fra tutti la presenza di un’attività sconosciuta sul nostro account. È questo il segno sicuro che qualcosa non va per il verso giusto e che dovrebbe farci allarmare. “Se notate attività sconosciute sul vostro account Google, Gmail o altri prodotti Google, qualcun altro potrebbe utilizzarlo senza la vostra autorizzazione”, ha spiegato Google.

Hacking Gmail come difendersi
Ecco come capire se ci hanno hackerato Gmail e come rientrare in possesso dell’account violato – lafuriaumana.it

Un segno chiave della compromissione del nostro account, ha sottolineato Google, lo ricaviamo se ci accorgiamo di modifiche sconosciute alla nostra password o al numero di telefono per il recupero. Ma potremmo anche notare che qualcuno ha provveduto a eliminare il nostro account o renderci conto che per qualche motivo non riusciamo ad accedere come al solito.

Sono tutti campanelli d’allarme che indicano che qualcosa non va. Cosa fare in casi come questi? Come prima cosa dovremo accedere al nostro profilo. Se non riuscissimo a farlo, a questo punto sarà necessario andare sulla pagina di recupero dell’account. Una volta entrati dovremo selezionare la voce Sicurezza dal pannello di sinistra.

Successivamente occorrerà guardare nella sezione Attività recenti relative alla sicurezza e scegliere di rivederle, alla ricerca di quelle che appaiono sospette o sconosciute. Se riscontriamo un movimento che ci pare effettivamente insolito dovremo scegliere No, non sono stato io. In questo modo verremo guidati attraverso un processo per proteggere il nostro account.

Volendo potremo anche verificare i dispositivi che utilizzano quest’ultimo. Accedendo sempre dalla pagina della sicurezza andremo a selezionare il menù I tuoi dispositivi > Gestisci tutti i dispositivi. Se non ne riconosciamo uno dovremo fare clic su Non riconosci un dispositivo? Altro consiglio di Google è attivare la verifica in due passaggi per aggiungere un ulteriore livello di protezione oltre alla semplice password.

Impostazioni privacy