Il raffreddore non ti da tregua? Prova con il sale caldo: l’efficace rimedio della nonna

Argia Renda

Forse non tutti lo sanno, ma un metodo efficace per potere combattere il raffreddore è il sale caldo: di che cosa si tratta e come funziona?

Parliamoci chiaro, appena arriva l’inverno o comunque il primo freddo, la prima cosa che succede è quella che portarci dietro il raffreddore e i suoi sintomi che in alcuni casi non ci danno davvero tregua, ebbene se tra medicine e antibiotici, avete davvero provato di tutto: una soluzione efficace e il rimedio della nonna.

Di addio al raffreddore
Nei mesi freddi sei costantemente raffreddato? Risolvi con il sale – lafuriaumana.it

Stiamo parlando del sale caldo, si tratta di un vero e proprio antidolorifico naturale che in alcuni casi viene anche utilizzato da chi soffre di reumatismi, cervicale o tendiniti per trarne giovamento. Il consiglio è quello di utilizzare il sale grosso marino e integrale o il sale rosa dell’Himalaya.

Oltre ai benefici citati prima, sembra anche che il sale caldo abbia il potere di decongestionare e liberare le vie nasali e respiratore. Ma entriamo nel dettaglio e cerchiamo di capire qualche cosa in più.

Raffreddore e soluzioni: ecco come utilizzare il sale caldo

Come accennato prima, il sale caldo, che si può a tutti gli effetti annoverare come una soluzione fatta in casa, quella che usavano una volta le nostre nonne, è un metodo alternativo quando ormai sembra davvero non funzionare proprio niente.

Raffreddore e sale caldo: come funziona il rimedio della nonna
Raffreddore: il metodo “Della nonna” per guarire -lafuriaumana.it

SALE CALDO PER SINUSITE E RAFFREDDORE

Nel caso in cui in pieno inverno ci troviamo preda di raffreddore, vie respiratorie congestionate, attacchi di mal di testa dovuti alla presenza di muco e cosi via, il metodo più efficace è il rimedio naturale: tutto quello che dovete fare è posizionare un cuscino di sale caldo tra fronte e naso per 10 minuti, questo aiuterà il drenaggio dei liquidi e ci donerà un rapido sollievo.

SALE CALDO PER LA BRONCHITE

Stesso discorso per quello che concerne il muco dalle altre vie respiratorie, il sale caldo riesce a liberarci dalla tosse grassa e dalla bronchite. Attenzione, però, non si sostituisce alla medicina tradizionale e quindi è il caso di contattare un medico nel caso in cui i sintomi dovessero protrarsi, specialmente quando si tratta di bambini. Per sciogliere il catarro basterà posizionare un cuscino di sale caldo sul petto più volte al giorno, facendo attenzione che la temperatura sia tollerabile.

SALE CALDO PER CERVICALE

Infine, un altro consiglio utile è quello di utilizzare il sale caldo per i dolori da cervicale o in particolare quando ci si trova davanti a tensione localizzata, contrazioni muscolari, postura scorretta e infiammazione dei tessuti. Tutto quello che si deve fare è infatti scaldarlo in padella qualche minuto, racchiuderlo in dei sacchettini di tela e posizionare questi pacchettini sulla parte dolorante.

Impostazioni privacy