La Rai ha sperperato tutto il tesoro che aveva: la dura accusa e le prove

Roberto Baudo

La Rai si trova sotto dura accusa e con prove schiaccianti: avrebbe sperperato tutto ciò che ha guadagnato in questi anni.

La Rai è un’azienda che trasmette programmi da ormai 99 anni. È stata fondata nel 1924 a Torino dal Governo Italiano, rappresenta il primo pilastro per la televisione del Paese ed è anche il quinto gruppo televisivo in Europa.

La rai spende tutto quello che ha guadagnato
La Rai sta andando a fondo? – lafuriaumana.it

L’azienda dispone di molti canali e fornisce vari tipi di programmi a chi paga il Canone. Uno di questi è Rai 3 e sembrerebbe essere in difficoltà, con sempre meno successo in termini di audience. Carlo Freccero, esperto di televisione, in un’intervista ha spiegato il suo punto di vista e fatto delle ipotesi in merito.

Rai 3 sta fallendo, ecco cosa succede

Rai 3 è sempre stato un canale perlopiù seguito dai telespettatori di sinistra e oggi sembra che abbia perso tutto il suo pubblico. Oltre agli ultimi programmi che hanno buoni ascolti come “Chi l’ha visto?”, “Geo”, “Report”, “Presa Diretta” e “Un posto al sole” non resterebbe più niente. Carlo Freccero, esperto italiano di tv, ha spiegato in un’intervista a NuovoTv come sono attualmente organizzati i palinsesti.

Rai 3 in crisi
I motivi dietro la crisi di Rai 3 (Foto Ansa) – lafuriaumana.it

Ha dichiarato di come siano sempre stati gestiti dai direttori della rete, tuttavia dal 2021 è cambiato tutto. Questo è avvenuto con l’arrivo dei channel manager che avrebbero dunque reso i palinsesti più meccanici e uguali fra di loro. Un tipo di scelta che avrebbe contribuito a non supportare i nuovi canali che infatti non riescono ad emergere, favorendo quindi sempre le vecchie trasmissioni. Secondo Freccero non vi sarebbe più modo di fidelizzare il telespettatore.

Ha inoltre spiegato che forse il motivo principale del fallimento di Rai 3 potrebbe essere lo spostamento di alcuni conduttori molto amati dal pubblico su altri canali, come LA7 o Retequattro. Figure come Massimo Gramellini, Luciana Littizzetto, Bianca Berlinguer o Fabio Fazio sono stati rimossi autodistruggendo il canale.

Infine ha concluso raccontando che “Che tempo che fa” è un programma che avrebbe in 20 anni ottenuto un seguito folle, anche quando spostato su Rai 1 o Rai 2. Un pubblico questo, sempre secondo quanto dichiarato da Freccero, dichiaratamente schierato contro il Governo Meloni.

La prima puntata sul NOVE ha riscontrato un grande successo grazie a Fazio che, oltre ad aver posticipato alle 19:30 l’orario ,avrebbe anche creato scalpore e quindi promozione tramite il suo presunto addio alla Rai, rendendolo il programma più visto di sempre. Ciò per andare in onda allo stesso orario di “Report” su Rai 3 e togliendogli quindi visibilità. Con tale scaltrezza il conduttore si sarebbe portato via il pubblico dei rivali. In sintesi, la nuova dirigenza della Rai non saprebbe mantenere un equilibrio nei suoi canali.

Impostazioni privacy