Quattro Ristoranti, oscenità durante la puntata: questo non doveva accadere

Giulia Belotti

Non doveva accadere ma è successo. Ecco cosa ha sconvolto i telespettatori di Quattro Ristoranti: nessuno se lo poteva aspettare.

Quattro Ristoranti è uno talent show italiano condotto da Alessandro Borghese che ad oggi, conta ben nove edizioni. In ogni puntata, quattro ristoratori e proprietari di locali con una caratteristica comune si sfidano, accogliendo ognuno i propri sfidanti a cena: al termine delle quattro serate, e quindi delle quattro cene, in base ai voti dati dai ristoratori ai locali degli altri si elegge un vincitore.

Oscenità a Quattro Ristoranti
Oscenità a Quattro Ristoranti: ecco cosa è successo (lafuriaumana.it / ansafoto)

Le categorie da votare sono la location, il servizio, i prezzi e il menù e a giudicarle non sono solo i ristoratori in gara tra di loro ma anche Alessandro Borghese. Alla fine delle quattro cene, i voti dati dai concorrenti ai ristoranti altrui vengono rivelati ma restano segreti quelli di Borghese: i quattro, quindi, salgono a bordo di un van coi vetri oscurati, che li porta davanti al locale del vincitore. Proprio in una puntata, però, è successo di tutto: ecco i fatti.

Quattro Ristoranti, ecco cos’è successo: piovono critiche

I telespettatori di Quattro Ristoranti amano seguire questa trasmissione poiché, oltre a istruirli sul cibo delle varie regioni d’Italia e sulle tradizioni culinarie meno conosciute, li intrattiene anche con le dinamiche che vengono ad instaurarsi tra i vari ristoratori in gara. Non mancano mai, infatti, battibecchi e punzecchiature varie, soprattutto quando si parla di voti e di classifiche: in una puntata, però, è successo di tutto.

Oscenità a Quattro Ristoranti
Oscenità a Quattro Ristoranti: ecco cosa è successo (lafuriaumana.it / ansafoto)

Durante una puntata girata ad Asti, Alessandro Borghese si è messo alla ricerca del miglior agnolotto al plin. Durante la cena presso l’Enoteca Gastronomica Civico 15 di Manuela Scavino, però, una concorrente ha trovato nel proprio piatto un capello e quindi l’ha fatto notare a Fabio Fassio, il titolare. Quest’ultimo, però, l’ha presa sul personale e il clima si è subito scaldato. Durante la cena presso la Premiata Osteria dei Fiori di Daniela Solive, quindi, Fassio ha ritenuto che i ravioli al plin sapessero di “sudore” e ne ha addirittura sputato uno nel piatto, davanti agli occhi allibiti di Borghese.

Al momento del confronto, quindi, Fassio ha attaccato l’avversaria che aveva trovato un capello nel piatto accusandola di avercelo messo lei e, al momento delle votazioni, è successo di tutto. Nonostante, dai voti dei concorrenti, Fassio fosse risultato al primo posto, Alessandro Borghese ha ribaltato tutto e ha fatto vincere proprio la Scavino, la ristoratrice accusata da Fassio di aver giocato sporco.

Impostazioni privacy