Se hai deciso di vendere il tuo oro, non commettere mai questi errori: come non farsi truffare

Erica Ferrea

Se hai deciso di vendere gli oggetti d’oro che hai in casa presta attenzione a questi fattori: in questo modo nessun negoziante potrà truffarti.

Uno dei modi più veloci e immediati per recuperare un po’ dei propri soldi è quello di andare in un negozio di Compro Oro e vendere i propri gioielli o oggetti realizzati in questo materiale.

non commettere mai questi errori
Ecco le regole da seguire per vendere l’oro in tranquillità – lafuriaumana.it

L’oro infatti ha un grande valore e di conseguenza, soprattutto nel caso in cui si possiedano parecchi oggetti d’oro, si può avere la possibilità di recuperare un po’ dei soldi che abbiamo speso nell’acquistarli, oppure avere dei guadagni se erano stati dei regali.

Ovviamente quando si parla di soldi bisogna prestare particolare attenzione a chi ci si rivolge, visto che è pieno di malintenzionati che sono pronti a truffare gli altri per poterne trarre vantaggi e benefici. Nel caso in cui si decidesse di andare a vendere i propri gioielli d’oro, vi sono alcune regole da conoscere e da seguire, in modo tale da evitare di essere truffati e raggirati.

Le 5 regole per vendere l’oro: ecco quali sono

Vediamo dunque di seguito quali sono le cinque regole che bisogna conoscere e seguire alla lettera per evitare di farsi raggirare quando andiamo a vendere i nostri oggetti in oro. Potrebbe capitare infatti di incappare in qualcuno che si approfitti della necessità che spinge i venditori a presentarsi da loro nonché della loro scarsa conoscenza del mercato:

vendere il tuo oro
Tu avevi mai venduto dell’oro prima? – lafuriaumana.it

Conosce la quotazione dell’oro: il costo dell’oro infatti varia con una grandissima frequenza e bisogna quindi consultare giornalmente il suo valore in base alla caratura dei nostri gioielli.

Controllare a casa il peso: prima di portare o vendere i propri gioielli in oro, sarebbe meglio controllare a casa il loro peso con una bilancia apposita, in modo tale da capire se vi dovessero essere delle difformità di peso quando vengono portati in negozio.

Rivolgersi a un negozio ufficiale: tutti i negozi Compro Oro dal 2018 devono essere scritti necessariamente al Registro Dei Compro Oro presso l’OAM e se così non fosse il negozio non è autorizzato né abilitato a effettuare acquisti di oggetti preziosi.

Attenzione ai documenti: quando si va a vendere dell’oro, il negoziante dovrà richiedere i documenti del venditore, in modo tale da poter identificare il cliente. Dopodiché dovrà fare compilare una scheda di registrazione e altri documenti di antimafia e antiriciclaggio. Ovviamente, se il negozio in questione non dovesse seguire queste procedure significherebbe che qualcosa non va.

Pagamento e ricevuta: dal 2017 in poi tutti i Compro Oro possono effettuare operazioni in contanti fino a 500 euro, mentre per importi superiori bisognerà effettuare dei pagamenti tracciabili come bonifico o assegno. Infine, dopo che sarà conclusa l’operazione, dovranno rilasciare una ricevuta riepilogativa al cliente.

Seguendo questi consigli si riuscirà a vendere il proprio oro in tutta tranquillità, evitando di perdere sia i propri oggetti sia una grandissima quantità di denaro.

Impostazioni privacy