Vivi 10 anni in più se mangi in questo modo: i due piatti da inserire nella tua alimentazione

Olga Luce

Nel Regno Unito è stata condotta una ricerca per capire come l’alimentazione potesse allungare la vita dei cittadini: la scoperta è stata straordinaria.

Che nei Paesi anglosassoni non si mangi in maniera equilibrata è abbastanza noto, soprattutto in Italia, dove da millenni abbiamo adottato un’alimentazione povera di grassi animali e ricca di vegetali. Una recente ricerca scientifica ha però voluto analizzare nel dettaglio il rapporto tra la longevità e il tipo di alimentazione adottato da vari gruppi di persone.

alimentazione 10 anni in più
La giusta alimentazione può allungarti la vita -lafuriaumana.it

A seguito della ricerca in questione si è potuto affermare che l’aspettativa di vita può aumentare anche di 10 anni se si comincia a osservare un’alimentazione povera di alcuni alimenti e molto ricca di altri. È stato anche dimostrato che più tardi si decide di virare verso un’alimentazione sana, meno significativo sarà l’aumento dell’aspettativa di vita.

Nel solo Regno Unito, infatti, ogni anno muoiono prematuramente fino a 75.000 persone per problemi legati all’alimentazione. La ricerca si proponeva di evidenziare come uno stile di vita sano potesse sensibilmente migliorare le aspettative di vita dei cittadini, soprattutto di quelli delle fasce di età più basse.

Cosa mangiare per vivere più a lungo?

La ricerca ha dimostrato che un modello alimentare salutare prevede quantità molto moderate di cereali integrali, frutta, pesce e carne bianca, molti latticini, verdure, legumi e frutta secca, poche uova, carne rosse e bevande zuccherate, pochissimi cereali raffinati e carni lavorate.

alimentazione 10 anni in più
La giusta alimentazione può allungarti la vita -lafuriaumana.it

Nello specifico la ricerca ha evidenziato che gli alimenti che accorciano maggiormente la vita sono proprio le bevande zuccherate e le carni molto lavorate, mentre i due alimenti che allungano la vita sono cereali integrali e frutta secca.

Il consumo eccessivo di carni rosse è infatti associato ad un aumento del colesterolo LDL (cattivo), che può aumentare il rischio di malattie cardiache, come infarto e ictus. Purtroppo il consumo di carni rosse è anche legato a un aumento del rischio di alcuni tipi di cancro, tra cui il cancro del colon-retto, il cancro del pancreas e il cancro della prostata.

Il consumo eccessivo di bevande zuccherate è associato ad un aumento del rischio di diabete di tipo 2. Le bevande zuccherate contengono una grande quantità di calorie e zuccheri aggiunti, che possono portare all’aumento di peso e all’insulino-resistenza, una condizione che può aumentare il rischio di diabete di tipo 2.

Introdurre nella dieta la frutta secca invece, permette di assumere grandi quantità di antiossidanti, sostanze che, come sappiamo benissimo, aiutano efficacemente a contrastare l’invecchiamento cellulare.

Impostazioni privacy