Come cucinare il pollo? Probabilmente fai un grosso errore senza saperlo

Chiara R

Chi consuma abitualmente carne si trova senza dubbio a cucinare il pollo. Quello che molti non sanno è che probabilmente fanno un errore.

Cucinare il pollo
Cucinare il pollo

Il pollo è tra le carni bianche più consumate. Si prepara facilmente a casa ed è ala base di moltissime pietanze, dai secondi ai piatti unici. Molto spesso si consuma in filetti o arrosto. Non tutti però sanno come cucinare il polle adeguatamente. Vediamo qual è l’errore più diffuso nella preparazione di questa pietanza!

Sai come cucinare il pollo?

Il pollo è tra i tipi di carne più apprezzati sia dagli adulti che dai più piccoli. I modi per consumarlo sono innumerevoli, in padella, alla piastra, accompagnato da salse, fritto, arrosto e ancora molti altri. Di base si tratta di un tipo di carne abbastanza economico e particolarmente adatto anche a chi segue una dieta per mantenersi in forma o per un buon risultato durante l’allenamento.

Ricetta con pollo
Ricetta con pollo

È risaputo inoltre che il pollo crudo è un alimento altamente contaminante, motivo per cui quando si cucina è bene prestare attenzione a lavare bene gli strumenti utilizzati, così come è indispensabile riporlo adeguatamente in frigo una volta aperto. Quello che molti ignorano però, è un errore comune che viene fatto durante la cottura del pollo.

L’errore più comune

Posto che, come per tutti gli altri tipi di carne, sarebbe meglio consumare polli ruspanti e di allevamenti biologici, quando si decide di cucinare il pollo partendo dalla sua interezza si fa spesso un errore molto comune.

In primo luogo è necessario tenere d’occhio la temperatura di cottura, che non dovrebbe mai essere inferiore ai 75 gradi. Ma l’argomento principale dell’errore più comune durante la cottura del pollo riguarda la pelle.

Pollo arrosto con la pelle
Pollo arrosto con la pelle

Molte persone la tolgono ed è sbagliatissimo! La pelle presente sul pollo, sulle cosce o sulle sovracosce è un ingrediente ottimo. Ovviamente prima di cuocerla è necessario pulirla adeguatamente, sia da un eventuale incarto che dai residui di piume. In quest’ultimo caso potete avvalervi dell’ausilio di una fiamma.

La pelle del pollo svolge una funzione importantissima, in quanto protegge i succhi della carne, facendo in modo che non diventi insipida durante la cottura e mantenendola morbida e succosa. Lo stesso discorso vale se si utilizza il pollo per preparare il brodo.

Una volta terminata la cottura potrete poi scegliere se rimuoverla o mangiarla. In alcune ricette assume una consistenza croccante e a molte persone non dispiace gustarla.

Impostazioni privacy