Controlla se hai ancora uno di questi gettoni telefonici, potresti avere un piccolo tesoro

Chiara R

Prima della diffusione dei cellulari, chiunque aveva in tasca dei gettoni telefonici. Ancora oggi alcuni valgono una piccola fortuna.

Gettone telefonico
Gettone telefonico – Lafuriaumana.it

Prima che i telefoni finissero nelle tasche di tutti, c’era un solo modo per mettersi in contatto con qualcuno quando si era fuori casa: i gettoni telefonici. che fosse tramite una cabina o un telefono pubblico posizionato in un locale, un gettone consentiva di chiamare chiunque si volesse da qualsiasi posto ci si trovasse. Alcuni di quei gettoni hanno un valore ancora oggi. Vediamo insieme quale piccolo tesoro si nasconde dietro le monete per chiamare.

I gettoni più preziosi

In un’epoca in cui i telefoni cellulari non erano nemmeno lontanamente immaginabili, i gettoni telefonici dominavano la scena delle comunicazioni in Italia. Il loro debutto risale al lontano 1927, quando furono presentati per la prima volta alla fiera campionaria di Milano. Da quel momento, questi spiccioli simili a monete ma con delle scanalature, si diffusero rapidamente, conquistando le tasche di tutti gli italiani e diventando un elemento chiave nella storia delle telecomunicazioni del paese.

La comodità offerta dai gettoni telefonici era innegabile. Utilizzando i telefoni pubblici, un servizio già di per sé rivoluzionario, ci si trovava di fronte al problema ricorrente di non avere abbastanza monete per effettuare la chiamata desiderata.

Gettoni telefonici che valgono una fortuna
Gettoni telefonici che valgono una fortuna

L’acquisto di gettoni rappresentava la soluzione ideale: una volta speso l’importo desiderato, si aveva la certezza che quel valore sarebbe rimasto intatto nel portafoglio fino al momento in cui ne sarebbe stato nuovamente necessario l’utilizzo.

La forma e l’aspetto dei gettoni telefonici erano simili alle moderne monete da 5 centesimi, tintinnando nelle tasche degli italiani fino a quando le schede telefoniche non presero il loro posto. L’aspetto anteriore di questi pezzi di storia recava la scritta “GETTONE TELEFONICO”, con il marchio e l’anno di produzione incisi in alto. Le prime due cifre dell’anno indicavano l’annata di riferimento, mentre le successive indicavano il mese.

 

Quanto valgono oggi i gettoni telefonici?

Un esempio interessante è rappresentato dal gettone 7809, risalente a settembre del 1978. Sebbene il suo valore nominale sia di soli 25 euro, alcuni esemplari di questo gettone si sono rivelati delle vere e proprie gemme per i collezionisti. Su piattaforme di vendita online specializzate, il prezzo può raggiungere cifre considerevoli, come i 690 euro.

È fondamentale sottolineare che, nel caso di acquisto o vendita di questi oggetti, le condizioni del gettone giocano un ruolo cruciale nel determinare il suo valore. I gettoni ben conservati sono spesso quelli che attirano l’interesse più elevato da parte dei collezionisti.

Gettoni
Gettoni

La peculiarità di questi gettoni telefonici risiede non solo nel loro valore economico, ma soprattutto nella loro capacità di evocare un’epoca passata in cui i telefoni pubblici erano il principale mezzo di comunicazione e i gettoni, piccoli pezzi di metallo, erano il passaporto per connettersi con il mondo. Oggi, mentre le tecnologie avanzano, i gettoni telefonici rimangono testimoni silenziosi di un’era in cui la comunicazione aveva una dimensione tangibile e concreta.

Impostazioni privacy