Giorgia Meloni, investita da una malattia inaspettata: “Deve stare al buio, sdraiata…”

Susanna Bargiacchi

Giorgia Meloni cede e fa un passo indietro per colpa di questa malattia completamente inaspettata. Non può muoversi.

Giorgia Meloni malata
Giorgia Meloni malata

 

Giorgia Meloni ha affrontato un imprevisto legato ai “otoliti”, il quale l’ha costretta a passare quasi due giorni in uno stato di “riposo nell’oscurità”. Questa situazione, associata all’orecchio, può generare vertigini e influire sull’equilibrio.

Che cosa sta succedendo a Giorgia Meloni?

È proprio questa la ragione del disagio della leader del Consiglio, che ha dovuto posticipare, tra le altre cose, la conferenza stampa di fine anno, ora programmata per il 4 gennaio. La serata del 27 dicembre ha visto la visita di un otorinolaringoiatra a casa di Meloni, il quale ha diagnosticato la “sindrome otolitica” e ha eseguito la “procedura” per risolvere la situazione. Per fortuna, la salute della premier sta migliorando.

Meloni malattia
Meloni malattia

Inizialmente, stando alle informazioni fornite dai suoi collaboratori, si era ipotizzato un possibile caso di “postumi influenzali” a causa di episodi di nausea e vertigini riportati da Meloni nei giorni precedenti. Successivamente, è stata presa in considerazione l’idea di una labirintite. Al termine della visita a domicilio, l’otorinolaringoiatra ha invece individuato la presenza di “vertigine posizionale parossistica benigna”, una condizione legata agli otoliti con sintomi simili.

“Già questa mattina, dopo aver seguito la procedura e utilizzato un collare per limitare i movimenti bruschi, si è alzata ed è attualmente in fase di recupero”.

Saranno necessari ulteriori giorni “a scopo precauzionale”, come indicato dai collaboratori della prima ministra.

Tutti gli impegni di Giorgia Meloni sono stati rimandati

Meloni si sta comunque riprendendo, e grazie all’utilizzo di un collare è riuscita a alzarsi e a comunicare telefonicamente. La conferenza stampa di fine anno, precedentemente posticipata il 21 e il 28 dicembre, è stata ora fissata per il 4 gennaio alle 11 “in accordo con l’Ordine dei giornalisti”, secondo quanto comunicato dai collaboratori della leader.

Giorgia Meloni
Giorgia Meloni

Questa conferenza si terrà quindi il giorno successivo a quella dei Cdr, convocata dalla Federazione nazionale della stampa italiana (Fnsi) per esprimere pareri sulla possibilità di uno sciopero nazionale dei giornalisti contro la delega al governo per rendere non pubblicabili le ordinanze di custodia cautelare dopo il rinvio a giudizio, approvata dalla Camera. In segno di protesta contro questa norma, la Fnsi aveva annunciato l’intenzione di boicottare la conferenza stampa di Giorgia Meloni.

Impostazioni privacy