La truffa dell’adesivo nei parcheggi, fai attenzione: può costarti cara

Daniela Paolucci

Bisogna prestare molta attenzione alla truffa dell’adesivo nei parcheggi, poiché cadere in questo inganno potrebbe rivelarsi una situazione dal costo notevole.

La truffa dell adesivo
La truffa dell’adesivo – lafuriaumana.it

Sempre c’è chi ha cattive intenzioni dietro l’angolo, e la truffa dell’adesivo sulle auto è solo una delle tante astuzie dalle quali è importante proteggersi per evitare spiacevoli conseguenze. Questa truffa sfrutta la difficoltà nel trovare parcheggio.

Prima di lasciare la propria auto parcheggiata, è consigliato prestare attenzione agli avvisi comunali. In mancanza di tali avvisi, si presume che il parcheggio sia regolare. Ecco cosa fare per evitare di cadere in trappola.

La truffa dell’adesivo sull’auto: di cosa si tratta

Ci sono regole per le strisce bianche, blu, i parcheggi per persone disabili e quelli riservati alle donne incinte, senza dimenticare assicurazioni, permessi ZTL e altro ancora. Le regole sono molte, e i malintenzionati non mancano. È noto, ad esempio, il rischio di truffe legate alle polizze auto. Quando si parcheggia o si affrontano controlli stradali, è importante essere attenti, avere i documenti in regola e non essere colti impreparati dai vigili urbani.

Automobili parcheggio
Automobili nel parcheggio – lafuriaumana.it

La paura di ricevere una multa è condivisa da tutti gli automobilisti. Chi mette in atto la truffa dell’adesivo sfrutta appunto questa paura. Il truffatore lascia un messaggio sulla carrozzeria dell’auto, un avviso che sembra credibile, a meno che non si conosca già la sua reale natura.

La vittima viene avvertita di aver parcheggiato in modo scorretto e minacciata di dover pagare una multa per “occupazione di terreno privato non autorizzato”. Questa minaccia è falsa, a meno che non ci sia segnaletica stradale comunale che la confermi.

Come reagire

Ma cosa fare se si cade nella truffa dell’adesivo sull’auto? Innanzitutto, è importante rimanere calmi finché non si riceve una notifica dai vigili urbani o non si viene fermati da un ufficiale che si identifica. Non c’è motivo di preoccuparsi finché non si riceve una notifica ufficiale. Anche l’avvicinamento di terze persone non dovrebbe causare preoccupazioni. L’auto non va spostata a meno che non si decida autonomamente di andarsene.

Truffa dell adesivo
Truffa dell’adesivo – lafuriaumana.it

L’importante è verificare se si è effettivamente parcheggiati correttamente, controllando la presenza di segnaletica orizzontale o verticale che confermi o smentisca la legalità del parcheggio. Se si è stati distratti, è consigliabile spostare l’auto per evitare sanzioni effettive in caso di arrivo di una pattuglia. Se invece si è parcheggiati correttamente, è possibile ignorare qualsiasi avviso o intimidazione.

Le forze dell’ordine non comunicano attraverso messaggi appiccicati sull’auto. Infine, se si opta per un parcheggio a pagamento, è bene prestare attenzione anche alla truffa del garage. Dove c’è la possibilità di guadagno facile, i malintenzionati sono sempre in agguato e diventano sempre più creativi.

Impostazioni privacy