L’alimento più amato è terminato in tutto il mondo: il suo costo raggiunge picchi mai visti prima

Susanna Bargiacchi

Questo è l’alimento più amato nel mondo e le scorte sono appena terminate. Il suo costo nei supermercati ha raggiunto i picchi massimi.

Supermercato alimento terminato
Supermercato alimento terminato

 

Notizie preoccupanti circondano uno degli alimenti più amati: i costi stanno per raggiungere livelli astronomici a causa dell’esaurimento delle scorte. Ecco cosa sta accadendo.

Alimento amato nel mondo sparito dagli scaffali: che cosa succede?

Con l’avvicinarsi delle festività natalizie, la domanda di dolci aumenta considerevolmente. Purtroppo, quest’anno il prezzo del cioccolato, tanto amato da tutti, subirà un significativo aumento. Il cacao ha recentemente raggiunto il suo valore più alto dal 1977, con quotazioni internazionali che hanno superato i 4.460 dollari per tonnellata, rispetto ai 2.500 dollari dell’anno precedente. Un aumento dell’80%, con un incremento dei costi del 13% in Europa.

La causa di questo incremento risiede nella situazione attuale dell’Africa occidentale, che rappresenta il 70% della produzione mondiale di cacao. Questa regione è stata recentemente colpita da precipitazioni devastanti, superando in danni quelle del 2010 e 2014. Sebbene il cacao necessiti di piogge per crescere, la mancanza di periodi di sole ha causato la devastazione di una decima parte dei raccolti. A ciò si aggiungono la diffusione di un nuovo fungo letale e l’inflazione degli ultimi anni, che hanno colpito anche i cittadini africani, impedendo loro di acquistare i necessari fertilizzanti e pesticidi. Il risultato è un crollo del prezzo dell’offerta di cacao.

Crisi cioccolato
Crisi cioccolato

Finora, l’incremento dei prezzi non ha comportato una contrazione drastica dei consumi, ma i primi segnali iniziano a manifestarsi. In Svizzera, ad esempio, la domanda di cioccolato sta iniziando a diminuire, il che non è sorprendente considerando che è il paese con il più alto consumo pro-capite di cioccolato al mondo. L’anno scorso, il mercato europeo del cacao valeva circa 42,5 miliardi di euro, con la Germania in cima alla classifica per consumi pro-capite e esportazioni. In Italia, il consumo si ferma a 1,8 kg a testa, con un valore totale di 6,11 miliardi di euro.

I prezzi del cioccolato toccano i massimi mai visti prima

L’85% del cacao consumato in Europa proviene dall’Africa occidentale, e l’Europa occidentale rappresenta il 35% della quantità globale di cacao, nonostante costituisca meno del 4% della popolazione mondiale. La nostra connessione con la situazione in Africa è evidente, e non solo in termini di cioccolato: una crisi del genere peggiora la situazione economica del continente, aumentando anche il numero di sbarchi clandestini altrove.

Cioccolato prezzi altissimi
Cioccolato prezzi altissimi

In Ghana, ci aspettiamo il raccolto di cacao più magro degli ultimi 13 anni, fermandosi a 683.000 tonnellate, quasi 200.000 tonnellate al di sotto delle aspettative. Situazione simile in Costa d’Avorio, con una diminuzione del 32% rispetto all’anno scorso. Se l’aumento dei prezzi non rallenterà il consumo di cioccolato, potremmo presto assistere alla scomparsa del cioccolato dai nostri supermercati.

Impostazioni privacy