Mani e piedi sempre freddi sono sintomi patologici ben precisi: ecco quando devi preoccuparti

Sabrina Pesce

Avere mani e piedi sempre freddi rientra tra sintomi patologici ben precisi: scopriamo insieme quand’è che bisogna preoccuparsi.

Molte persone possono accusare mani e piedi freddi ignorando il fatto che spesso rappresentano un sintomo patologico da non sottovalutare assolutamente. Ci sono dei casi in cui in particolare è bene preoccuparsi per la propria salute.

Mani e piedi freddi
Le mani e i piedi freddi sono sintomi patologici da non sottovalutare – Lafuriaumana.it

A breve approfondiremo tutte quelle che sono le informazioni in merito ai disturbi che possono celarsi dietro alle mani e ai piedi freddi. In molti sottovalutano il sintomi in questione finendo per correre gravi rischi per la propria salute. Ecco tutto ciò che c’è da sapere che evitare conseguenze potenzialmente anche molto serie e pericolose.

Mani e piedi freddi, sintomi patologici da non sottovalutare

Sono molte le persone che avvertono mani e piedi sempre freddi. Non tutte sanno però che si tratta di un sintomo patologico che rivela la presenza di disturbi di cui è bene essere a conoscenza. Il rischio infatti è di sottovalutare la situazione correndo gravi rischi per la propria salute.

Mani e piedi freddi
Le mani e i piedi freddi possono essere il frutto di abitudini sbagliate – LaFuriaUmana.it

Tanto per cominciare, è importante spiegare che le mani e i piedi freddi sono dovute alla riduzione dell’afflusso di sangue che difatti finisce per determinare una perdita di calore in tutto il corpo. In genere, ai piedi e alle mani fredde si associano anche altri sintomi che vanno adeguatamente riconosciuti. Tra i vari ci sono un colorito pallido, indolenzimento, tremori, intorpidimento e così via.

Ciò detto, in genere il fenomeno in questione può essere il frutto di patologie importanti come, ad esempio, anemia, pressione bassa, disidratazione o ancora ipotiroidismo. Talvolta le mani e i piedi freddi sono dovuti a problemi legati ad uno stile di vita scorretto basato su una dieta squilibrata e sul consumo di alcol o fumo.

Alla luce di ciò, gli esperti consigliano innanzitutto di smettere di fumare e di consumare alcolici per evitare il fenomeno della vasocostrizione. E’ importante inoltre indossare un abbigliamento comodo e dunque non eccessivamente stretto. Di tanto in tanto poi bisognerebbe sgranchirsi le dita delle mani e dei piedi così da riattivare la circolazione del sangue.

In ultima analisi, si coniglia di fare attenzione anche alla dieta. Nello specifico si raccomanda di evitare il consumo di caffè e di alimenti eccessivamente grassi. Meglio piuttosto prediligere cibi ricchi di potassio come ad esempio la frutta e la verdura. Ovviamente, è altrettanto fondamentale sottolineare l’importanza di assumere la giusta quantità di acqua e dunque almeno due litri al giorno.

Impostazioni privacy