Muffa in casa? Puoi sconfiggerla con pochi semplici ingredienti

Chiara R

La muffa in casa può essere un problema davvero scomodo da risolvere. Vediamo come farlo con degli ingredienti che abbiamo in dispensa.

Muffa in casa
Muffa in casa

Purtroppo per quanto si cerchi di mantenere arieggiato e pulito, può capitare di ritrovarsi con della muffa in casa. Che sia per umidità residua o per una perdita d’acqua, una volta arrivata debellarla può essere difficile. Spesso infatti si rimuove solo il primo strato superficiale, così facendo dopo qualche tempo la muffa tornerà a fiorire sui nostri muri. Vediamo allora come eliminarla del tuto con dei semplici ingredienti che abbiamo in casa.

Muffa in casa, con questi ingredienti la elimini

Il problema della muffa in casa è molto più diffuso di quanto si pensi. Che sia per case troppo umide e fredde, a causa dell’esposizione non ottimale, per un mancato ricircolo di aria o perchè si hanno delle zone (o l’intero appartamento) sotto il livello della strada, la muffa è uno dei nemici più disturbanti in casa.

Non si tratta solamente di macchie antiestetiche, ma di un vero e proprio fungo che a lungo andare può portare a problemi di tipo respiratorio. Ma non è tutto, perchè se non si elimina in modo tempestivo, le sue spore possono depositari altrove e creare nuovi focolai.

Problemi respiratori legati alla muffa
Problemi respiratori legati alla muffa

È quindi indispensabile liberarsi immediatamente dalla muffa non appena la si individua. Il primo passo da fare è capirne le cause. Una perdita di acqua? Mancato ricircolo di aria?Accumulo di umidità? Solo una volta comprese le cause potrete agire nel modo migliore. Se ad esempio l’umidità è data da una perdita, rimuovere la muffa in superficie non servirà a nulla, perchè a causa dell’umidità presente nei muri questa continuerà a tornare.

Come eliminare la muffa

Se siete fortunati e la causa della muffa è semplicemente un accumulo di umidità e un ricircolo di aria non adeguato, dopo averla rimossa potrete prevenirne la ricomparsa mantenendo la stanza pulita e facendo cambiare più spesso l’aria. Anche cambiare posizione ai mobili può essere di aiuto per favorire il ricircolo.

Quando l’origine è stata identificata, ci si può munire di tre ingredienti fondamentali per la rimozione profonda della muffa: l’aceto bianco, il bicarbonato di sodio e un deumidificatore.

L’aceto bianco è un noto antimuffa naturale, oltre che ottimo per eliminare gli odori. Può essere utile spruzzare una soluzione di aceto e acqua da lasciare agire almeno 30 minuti per poi strofinare via la muffa.

Aceto bianco
Aceto bianco

Anche il bicarbonato si rivela essere un rimedio naturale non indifferente. Se preferite questo ingrediente, dovrete applicare un’impasto di acqua e bicarbonato da lasciare agire e rimuovere successivamente. Un metodo prefetto per le superfici particolarmente delicate.

Ultimo ma non meno importante, se si hanno problemi di muffa l’acquisto di un deumidificatore è essenziale. Specialmente in inverno, accendere regolarmente il deumidificatore vi aiuterà a eliminare l’umidità in eccesso, impedendole di formare la condensa sui muri.

Impostazioni privacy