Prurito alla pelle, scoperto il vero motivo: cosa scatena questo sintomo fastidioso

Simona Contaldi

Vi siete mai chiesti quale sia la vera causa che si cela dietro il tanto fastidioso e spesso insistente prurito? Scopriamo insieme il motivo

Non c’è alcun dubbio che quando parliamo del prurito, facciamo riferimento a un fenomeno molto comune, diffuso e soprattutto fastidioso per tutti noi. Eppure, siamo così abituati alla sua manifestazione per noi normale e a volte anche quotidiana, da non esserci mai interrogati su quelle che sono le cause che si celano alla base di questa manifestazione così fastidiosa e spesso anche irritante per tutti noi.

prurito cause e rimedi
Qual è la causa del prurito – lafuriaumana.it

Certo, perché nel momento in cui cominciamo a sentire del prurito in una qualsiasi zona della nostra pelle, per noi diventa semplicemente impossibile pensare a qualcosa che non sia quello. Insomma, è come se tutta la nostra attenzione venisse veicolata proprio da quella sensazione e non riusciamo a darci pace fino a quando non la assecondiamo.

Per non parlare del formicolio e spesso del rossore che proprio questo prurito può poi generare sulla nostra pelle: insomma, un vero e proprio fastidio! Cerchiamo dunque però ora di capire quali sono le cause di questa condizione così diffusa e generale per tutti noi.

Pelle, qual è la causa del prurito

A cercare di dare una risposta a questa domanda, ovvero quali siano le cause che si nascondono dietro il sintomo del prurito sulla nostro pelle, è stato un team di ricercato della Harvard Medical School. Proprio loro, infatti, hanno studiato questo fenomeno e soprattutto hanno evidenziato la presenza recentemente di un batterio che abita quotidianamente e normalmente la nostra pelle.

prurito cause e rimedi
Qual è la causa del prurito – lafuriaumana.it

Secondo quanto studiato, dunque, questo batterio rilascia sulla nostra pelle proprio una sostanza chimica che attiva una proteine proprio in diretto contatto con i nostri nervi. Ed è dunque proprio questa proteina che si occupa di mandare il segnale al cervello e di far partire quel fastidioso stimoli del prurito. Come sappiamo, d’altronde, sulla nostra pelle ci sono batteri e microrganismi che fanno parte proprio della nostra salute ed equilibrio dell’organismo.

Eppure, se questo delicato equilibrio viene alterato, potrebbe succedere ad esempio che il batterio deputato proprio al prurito possa cominciare a proliferare in modo incontrollato, causando così dei fenomeni più intensi, frequenti e soprattutto ingestibili, come può accadere ad esempio in soggetti che soffrono di eczema o ancora di dermatite atopica. Questa scoperta potrebbe, ora, rivelarsi fondamentale per trovare nuove cure proprio per questi soggetti e per tentare di riequilibrare questo loro scompenso. 

Impostazioni privacy