Spendere meno in gas è possibile, la tecnica che nessuno ha il coraggio di insegnare per risparmiare

Chiara R

Le bollette non accennano a diminuire e sempre più persone si domandano come spendere meno in gas durante l’inverno. Il trucco svelato.

risparmia sul gas
Risparmia sul gas – Lafuriaumana.it

L’inverno è ormai arrivato su tutta la penisola e, per quanto non si tratti di temperature rigidissime, le famiglie che utilizzano i termosifoni per scaldarsi si domandano come poter spendere meno in gas. Sembra impossibile eppure un metodo c’è. Scopriamolo insieme.

Spendere meno in gas, vediamo come fare

Quello delle bollette è un problema che riguarda tutte le famiglie. I rincari sono stati decisamente alti e non accennano a ridursi. Così anche il gas, che fino a qualche tempo fa aveva un costo più contenuto, è diventato un costo di cui preoccuparsi. La maggior parte delle famiglie italiane infatti, per scaldarsi utilizza proprio il gas, grazie al quale si alimentano i caloriferi.

Con i costi del gas alle stelle la domanda sorge dunque spontanea: come scaldarsi spendendo il meno possibile?

Termosifone
Termosifone

Le tecniche sperimentate e messe a punto sono moltissime e tra le più disparate, tutto pur di risparmiare qualche prezioso euro in bolletta.

Tra gli stratagemmi più noti ce n’è uno, che con un piccolo investimento di circa 2 euro può aiutare davvero a risparmiare in modo abbastanza sostanzioso.
Vediamo insieme di cosa si tratta e come fare a iniziare a risparmiare già da subito.

Il trucco per risparmiare

Il calore prodotto dai termosifoni durante l’inverno è senza dubbio una delle cose più piacevoli, a patto che si abbia la certezza che non vada disperso. La prima regola del risparmio in questo caso sta nel mantenimento del calore. È indispensabile essere dotati di infissi e porte che siano ben funzionanti e non lascino passare spifferi, o il calore si dissiperà in un batter d’occhio. È bene prestare attenzione anche alla posizione dei caloriferi, che non dovrebbero mai essere occlusi da mobili, porte e vestiti, ma lasciati sfogare liberamente.

Posto che tutte queste regole basilari siano soddisfatte, cerchiamo di capire come 2 euro possono aiutarci a mantenere il calore e spendere di meno in bolletta.

Termosifone in ghisa
Termosifone in ghisa

Si tratta di una strategia che sfrutta le leggi della fisica e che probabilmente molti conosceranno. Quello di cui avete bisogno è semplicemente un pannello di alluminio riflettente. Questo, posto tra il termosifone e il muro aiuterà il calore a non disperdersi ma ad ampliare la sua portata. In questo modo il calore rilasciato sul retro del termosifone non si fermerà sul muro freddo, ma riflettendo sull’alluminio sarà riflesso nell’ambiente circostante.

In queso modo le stanze si scalderanno molto più velocemente e non dovrete tenere più i termosifoni accesi per tanto tempo prima di iniziare a sentire un po’ di calore.

 

Impostazioni privacy