Addio auto per andare al lavoro: questa città italiana escogita un piano nuovo

Daniela Paolucci

Addio auto per gli spostamenti lavorativi: in una città italiana, si sta elaborando un innovativo piano mirato a promuovere alternative più sostenibili e a migliorare la qualità della mobilità urbana.

Addio auto
Addio auto – lafuriaumana.it

L’inquinamento legato alla circolazione delle automobili, specialmente nelle grandi città, è un problema noto da tempo. Sono stati sviluppati svariati sforzi e proposte per ridurre l’impatto inquinante e le emissioni provenienti dai veicoli. Oggi, più che mai, si sta discutendo di soluzioni innovative come l’energia elettrica e piani strategici per rendere la mobilità urbana più sostenibile. In questo contesto, il Comune di Aosta ha lanciato una nuova iniziativa: il piano spostamento casa-lavoro.

Addio auto in questa città

Il fenomeno che sta attualmente interessando Aosta non è un fatto isolato. Ogni anno, le normative per imprese e amministrazioni pubbliche con oltre 100 dipendenti e situate nei capoluoghi di regione in Italia prevedono provvedimenti volti a ridurre l’inquinamento stradale e introdurre cambiamenti positivi nella circolazione.

Auto traffico
Auto traffico – lafuriaumana.it

L’obiettivo del Comune di Aosta è chiaro: ridurre la percentuale di dipendenti che utilizzano l’auto per raggiungere il luogo di lavoro in città, passando dal 48% attuale almeno al 40%. Un obiettivo ambizioso che sottolinea l’impegno dell’amministrazione verso una mobilità più sostenibile.

Strumenti per un cambiamento efficace

Per realizzare questo obiettivo, l’amministrazione comunale di Aosta ha messo in atto una serie di strumenti mirati a incentivare il cambiamento negli spostamenti casa-lavoro. L’investimento complessivo ammonta a 10.500 euro e comprende diverse iniziative:

  1. Rimborso chilometrico sotto forma di buoni mobilità: questo incentivo mira a ridurre l’uso dell’auto individuale, premiando i dipendenti che optano per alternative più sostenibili come il trasporto pubblico.
  2. Incentivi per l’acquisto di abbonamenti del trasporto pubblico locale a prezzi ridotti: al fine di rendere più conveniente l’utilizzo dei mezzi pubblici, l’amministrazione comunale fornirà incentivi finanziari per l’acquisto di abbonamenti.
  3. Flotta di biciclette aziendali: per gli spostamenti di servizio, il Comune metterà a disposizione una flotta di biciclette aziendali, promuovendo un’alternativa ecologica e salutare.
  4. Auto aziendali elettriche: per gli spostamenti di servizio, verranno introdotte auto aziendali elettriche, riducendo così le emissioni di gas nocivi e promuovendo l’adozione di veicoli a basso impatto ambientale.
  5. Lavoro agile: si valuterà la possibilità di incrementare le opportunità di lavoro agile per i dipendenti, riducendo ulteriormente gli spostamenti casa-lavoro e promuovendo una maggiore flessibilità lavorativa.
Traffico auto
Auto – lafuriaumana.it

L’Assessore comunale alla Mobilità, Loris Sartore, ha dichiarato: “Contribuiremo al 50% della tessera di abbonamento per il trasporto pubblico locale e implementeremo un sistema di rimborsi chilometrici. Inoltre, stiamo esplorando azioni comuni con altri enti per ottenere risultati significativi in termini ambientali e di riduzione del traffico.

Nonostante gli obiettivi ambiziosi, il piano delineato promette bene e segna Aosta come un esempio di come sia possibile ideare strategie efficaci per ridurre gli spostamenti casa-lavoro e mitigare l’inquinamento atmosferico causato dalle emissioni dei veicoli.

Impostazioni privacy