Emergenza clima, stiamo per superare il punto di non ritorno: superati questi punti sarà una catastrofe

Jessica M.

Il clima globale non è una novità che è cambiato. La situazione, però, sta sfuggendo di mano e le conseguenze sembrano catastrofiche.

clima globale
clima globale – lafuriaumana.it

Il Global Tipping Points ha stilato un rapporto, a quanto pare sono cinque i “punti critici” ambientali e climatici che il riscaldamento globale rischia di farci superare, con conseguenze disastrose. Ecco cos’è emerso dai dati del rapporto.

Conseguenze del riscaldamento globale

punti critici
punti critici – lafuriaumana.it

 

Il riscaldamento globale sta portando rapidamente il pianeta a superare 5 punti critici. Se questi venissero superati porterebbero a cambiamenti ambientali talmente dannosi tanto da essere in grado di compromettere l’abitabilità per gli esseri umani. Il rapporto prodotto dal Global Tipping Points è agghiacciante. Si tratta un gruppo di oltre 200 ricercatori di 26 Paesi coordinati dall’Università di Exeter nel Regno Unito. Questa Università ha lavorato in collaborazione con il Bezos Earth Fund, un’organizzazione filantropica con sede a Washington DC e creata dal fondatore di Amazon Jeff Bezos. Ha contribuito anche l’Italia con le Università di Padova e Brescia, della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa e del CNR.

I punti critici che sconvolgeranno il clima globale

Il gruppo di ricerca ha individuato almeno cinque punti critici, che stanno per accadere e che cambieranno per sempre il mondo.  SI tratta delle seguenti catastrofi climatiche:

  • il collasso delle calotte glaciali della Groenlandia,
  • il collasso nell’Antartide occidentale,
  • la fusione diffusa del permafrost,
  • la scomparsa delle barriere coralline,
  • l’interruzione della corrente marina del Labrador nell’Atlantico settentrionale.

 

conseguenze surriscaldamento
conseguenze surriscaldamento – lafuriaumana.it

 

Hanno anche calcolato le conseguenze di quando si manifesteranno queste “rotture d’equilibrio” del pianeta. Per esempio quando avverrà la fusione delle calotte polari. Questo avvenimento porterebbe a un consistente aumento del livello dei mari, che aumenterebbe considerevolmente il rischio di inondazioni e di salinizzazione delle falde acquifere. Anche la fusione del permafrost sarà catastrofica. Quest’ultima porterà alla liberazione del metano imprigionato dal suolo ghiacciato, liberando così nell’atmosfera grandi quantità di questo gas serra.

Stando al rapporto, questi punti critici, non progrediscono lentamente in base alle emissioni di gas serra, ma possono passare da uno stato a un altro completamente diverso in modo improvviso. Questo  può alterare in modo permanente gli equilibri ambientali del nostro pianeta.

Chiaramente nel momento che dovessero verificarsi tutti questi fenomeni, saranno inventabili le conseguenze anche sugli esseri viventi. Tra questi vi sono la scomparsa delle mangrovie e delle praterie di fanerogame, che si prevede moriranno in alcune regioni se le temperature medie globali aumenteranno e le foreste boreali, che potrebbero subire un’alterazione. Probabilmente anche gli esseri umano subiranno conseguenze irreversibili.

 

 

Impostazioni privacy