Ho misurato quale elettrodomestici consumano di più a casa, quello che ho scoperto è scioccante

Chiara R

Ti sei mai chiesto quali sono gli elettrodomestici che consumano di più? La risposta potrebbe stupirti. Scopriamolo insieme.

Elettrodomestici che consumano di più
Elettrodomestici che consumano di più

La gestione efficiente dell’energia domestica è un fondamentale per ridurre i costi economici e ridurre l’impatto ambientale. Nella ricerca di pratiche anti-spreco, è bene comprendere quali elettrodomestici contribuiscono maggiormente all’aumento delle bollette. Una lista nera degli elettrodomestici più costosi rivela una classifica sorprendente, con implicazioni sia economiche che ecologiche.

Gli elettrodomestici che consumano di più

Alcuni elettrodomestici sono più energivori di altri e non è difficile immaginare quali. Quello che forse non sai è che ce ne sono di apparentemente innocui che in realtà consumano moltissimo.

Al primo posto della lista nera spicca il condizionatore, vero protagonista per quanto riguarda il consumo energetico e l’impronta ambientale. Ogni famiglia che fa uso di questo dispositivo contribuisce, in media, a consumare 450 kWh all’anno e a produrre una notevole quantità di CO2 annui. Questi dati evidenziano l’urgenza di riconsiderare l’utilizzo del condizionatore e cercare alternative più efficienti e sostenibili per mantenere il comfort termico nelle abitazioni.

Condizionatore
Condizionatore

Inaspettatamente, al secondo posto si colloca il phon, un piccolo elettrodomestico che, se utilizzato regolarmente, può assorbire oltre 2000 kWh all’anno. Nonostante il suo impiego tenda a essere meno frequente rispetto ad altri dispositivi, è importante sapere quanto impatta sulla bolletta.

Il terzo posto è occupato dal frigorifero, essenziale nella vita quotidiana ma responsabile del 25% del consumo energetico totale di una famiglia. La necessità di mantenerlo costantemente acceso e il suo consumo orario elevato lo rendono un fattore chiave nella sfida di ridurre i consumi domestici. In questo caso è sempre meglio acquistarne uno di classe energetica A o B.

Gli altri elettrodomestici energivori che non ti aspetti

La lavatrice si posiziona al quarto posto, con una media di 260 cicli all’anno che comportano un consumo di 240 kWh. Anche se perde nel confronto con l’asciugatrice, un utilizzo oculato con programmi più lunghi può contribuire a mitigare il suo impatto sull’ambiente.

La lavastoviglie, sebbene tra gli elettrodomestici più energivori, garantisce un risparmio rispetto al lavaggio a mano e si piazza al quinto posto della classifica. Il suo consumo annuo si attesta intorno ai 220 kWh, seguendo le raccomandazioni per un utilizzo efficiente.

Lavastoviglie
Lavastoviglie

Considerando 4 ore di utilizzo al giorno, la televisione si colloca nella parte bassa della classifica con un consumo di circa 190 kWh annui. Un’attenta gestione del tempo di utilizzo e l’adozione di tecnologie più efficienti possono contribuire a contenere il suo impatto ambientale. Utilizzare gli elettrodomestici con criterio può senza dubbio aiutare a risparmiare sulle bollette.

Impostazioni privacy