Laminazione alle ciglia, è così innocuo? Ecco cosa si rischia facendo questo trattamento

Jessica M.

La laminazione delle ciglia è un trattamento che rende le ciglia più belle esteticamente. Eppure questa operazione mette a rischio la salute.
laminazione ciglia
laminazione ciglia – lafuriaumana.it

Tutte noi desideriamo avere uno sguardo intenso e seducente. La laminazione delle ciglia aiuta ad ottenere questo risultato è infatti negli ultimi anni sta avendo tanto successo. Addirittura ha reso obsolete le classiche extension e ciglia finte. Possiamo dire con certezza che questo trattamento dà realmente dei risultati estetici eccellenti.  Ma cosa si rischia? Ci sono delle controindicazioni oppure si tratta di un operazione innocua?  Questo trattamento oramai è un trend che coinvolge davvero tutte, dalla più giovane alla meno giovane. Vediamo insieme quali sono le cose a cui prestare attenzione per farla in sicurezza.

Laminazione alle ciglia: cos’è?

La laminazione delle ciglia, nota anche come lifting delle ciglia è un trattamento studiato per dare volume, forma e colore. In pratica si cerca di incurvare le ciglia naturalmente. Vengono messe in piega attraverso una specie di bigodino o bacchetta di diverse dimensioni. Durante il procedimento vengono usati tre prodotti uno per incurvare, uno per fissare e uno per rinforzare. La seduta richiede molta precisione dato che le ciglia vengono divise una a una. Una cosa fondamentale è tenere sempre gli occhi chiusi. Essendo un lavoro complesso ogni seduta dura massimo un’ora.

Controindicazioni del trattamento

Partiamo dal presupposto che la laminazione nasce come trattamento estetico e curativo. Spesso ti sentirai dire che è un ottimo metodo per avere ciglia più forti e folte. Se ti sottoponi con moderazione, ovvero una volta ogni 6/8 settimane, a questo lifting non dovresti rovinare le ciglia. Ricordati che comunque si tratta di un trattamento. come tale comporta dei rischi, perciò affidati a un professionista autorizzato e certificato.

Ci sono molti effetti collaterali a cui bisogna essere prepararti, soprattutto reazioni allergiche. Queste controindicazioni non colpiscono solo la zona esterna degli occhi, ma anche quella interna se la soluzione per errore entra in contatto. Addirittura si rischia di sviluppare un’ustione o un’ulcera corneale. La soluzione permanente potrebbe essere la causa di vesciche ed eruzioni cutanee intorno agli occhi, con conseguente perdita di ciglia. Se ciò dovesse accadere i tuoi occhi diventerebbero vulnerabili a polvere e batteri, aumentando la probabilità di infezioni. Il lifting può provocare blefarite indotta da sostanze chimiche, ma questo è un caso molto raro. La blefarite è una condizione che provoca la formazione di croste e l’infiammazione delle palpebre. Questo causerebbe dolore agli occhi, gonfiore e scolorimento sotto le palpebre.

Se hai deciso comunque di farla e dovessi avvertire uno di questi sintomi devi consultare subito un medico.

strumenti per laminazione
strumenti per laminazione – lafuriaumana.it

 

Quando si dovrebbe evitare completamente

Chiaramente non è un trattamento che bisognerebbe evitare, solo che prima di decidere è bene accertarsi di alcuni fattori importanti per la nostra salute. Un professionista saprà anche dirti quando è il caso di evitare, anche a costo di perderci economicamente. Per esempio se sei incline a infezioni agli occhiorzaioli, pelle sensibile o hai allergie, dovresti pensarci bene se farlo oppure no. Così come se hai l’occhio secco cronico o eccessivamente lacrimosi.

Se sei stata sottoposta a operazioni, come il sollevamento delle palpebre o la chirurgia laser nell’ultimo anno, dovresti evitare di fare il lifting. Questo garantisce che l’occhio sia completamente guarito e non venga influenzato negativamente da colla o soluzioni permanenti.

Impostazioni privacy