Meteo, correnti fredde in arrivo e temperature in picchiata: i gradi per i prossimi giorni

Daniela Paolucci

Il meteo prevede l’arrivo di correnti fredde che determineranno un marcato calo delle temperature nei prossimi giorni, con un sensibile abbassamento dei gradi.

Meteo temperature in picchiata
Meteo, temperature in picchiata – lafuriaumana.it

L’arrivo di una massa d’aria artica che si sta gradualmente insinuando sull’Italia e che raggiungerà il suo picco intorno a metà settimana non presenta affatto le caratteristiche eccezionali che alcuni media stanno enfatizzando. Il freddo eccezionale è concentrato altrove, soprattutto nel Nord Europa e in Russia, dove si osservano anomalie con temperature che scendono fino a 20°C al di sotto della media.

In Italia, sarà considerato già notevole se le temperature si abbasseranno di 2/4°C sotto la media, fenomeno che si verificherà principalmente al Nord. Ma si aprirà comunque la possibilità di precipitazioni nevose a quote basse, localmente anche in aree pianeggianti. Esaminiamo ora in dettaglio le previsioni delle temperature nei prossimi giorni, consultando le consuete mappe.

Meteo: temperature più basse nei prossimi giorni

Nella giornata di martedì 9 gennaio le temperature minime all’alba diminuiranno con possibili gelate leggere nelle pianure del Nordest e qualche gelata debole nelle valli del Centro. Altrove, le temperature minime saranno nella norma. Le massime scenderanno sotto la media su tutto il Nord e il medio Adriatico, con valori 2/4°C al di sotto della norma. Anche in Sardegna si registreranno lievi scostamenti al di sotto della media, mentre altrove le temperature saranno nella norma o leggermente al di sotto.

Freddo artico
Freddo artico – lafuriaumana.it

Nella giornata di mercoledì le temperature minime caleranno ulteriormente, con possibilità di gelate locali nella bassa Valpadana e valori all’alba fino a 0°C a sud del Po. Saranno presenti anche alcune deboli gelate nelle valli del Centro, ma non saranno diffuse. Le massime subiranno un ulteriore leggero calo, con un lieve scostamento al di sotto della media anche in alcune zone del Sud, soprattutto sul versante adriatico e in Calabria.

Cosa succederà nei giorni successivi

Nella giornata di giovedì le temperature minime al Nord diminuiranno ulteriormente, portando a gelate diffuse con valori fino a -3/-5°C nel Nordovest e sui fondovalle. Anche al Centro si verificheranno alcune gelate. Sulle Alpi, il clima sarà gelido con punte di temperature fino a -11/-15°C tra i 1800 e i 2000 metri, e a tratti anche a 1400-1600 metri nelle conche più fredde dei settori centro-orientali. Sull’Appennino settentrionale, le temperature raggiungeranno i -7°C a 2000 metri. Le massime subiranno un leggero aumento, con un lieve scostamento al di sotto della media solo al Nord e nel medio Adriatico. Altrove, le temperature saranno complessivamente nella norma.

Neve e freddo signora
Neve e freddo – lafuriaumana.it

Nei giorni successivi è da valutare la possibilità di un’altra incursione di aria fredda a partire dal prossimo fine settimana, con un calo termico più significativo soprattutto nel medio-basso Adriatico e nel Sud in generale. La situazione sarà attentamente monitorata per fornire aggiornamenti tempestivi in merito alle previsioni del tempo.

Impostazioni privacy