Meteo senza controllo da questa data: rivelata la profezia catastrofica per il 2024

Susanna Bargiacchi

Meteo senza controllo con la nuova profezia catastrofica per il 2024 che lascia anche gli esperti senza parole.

Meteo senza controllo
Meteo senza controllo

 

Un’atmosfera carica di inquietudine e preoccupazione si è propagata sui social media, alimentata da notizie insolite riguardanti il panorama climatico e meteorologico del 2024. Al centro di questo tumulto, le audaci dichiarazioni di un presunto viaggiatore del tempo, noto con l’alias di The One Cirala, hanno catturato l’attenzione del pubblico online. Con origini dichiarate nel 2804, questo misterioso individuo ha lanciato un avvertimento che ha scosso le piattaforme sociali, sollevando domande sulla veridicità delle sue profezie apocalittiche e sul meteo senza controllo.

Meteo senza controllo: cosa dice la profezia?

One Cirala, noto anche come @infinitytimetraveller su TikTok, ha guadagnato una considerevole base di fan grazie alle sue insolite e catastrofiche previsioni. Dal discutere di eruzioni vulcaniche a esplorare straordinari poteri umani, il suo profilo ha suscitato la curiosità e l’apprensione dei suoi seguaci. Tuttavia, è stata la sua ultima previsione meteorologica e climatica per il 2024 a catalizzare l’attenzione e a generare preoccupazione diffusa sulla possibilità di affrontare l’anno più spaventoso e difficile nella storia dei disastri naturali.

Il 30 maggio, secondo le enigmatiche predizioni di One Cirala, è prospettato l’avvicinarsi di Venom Rain, un’anomala tempesta tossica destinata a raggiungere proporzioni apocalittiche. Secondo le affermazioni dell’autore, tale precipitazione risulta essere dannosa al contatto, con una probabilità del 25% di causare il cancro a chiunque venga a contatto con essa. Questa singolare prospettiva ha innescato un diffuso sentimento di apprensione, spingendo numerosi individui a sollevare interrogativi sulla plausibilità di un evento tanto catastrofico.

Previsioni 2024 meteo
Previsioni 2024 meteo

Procedendo nel nostro esame delle profezie di One Cirala, il 13 settembre viene annunciato l’Ipercane storico, un fenomeno meteorologico senza precedenti. Si tratta del primo uragano nella storia a sfiorare velocità del vento superiori a 500 miglia orarie (circa 800 km/h). Questo eccezionale evento è progettato per persistere per un periodo straordinario di 9 giorni consecutivi, colpendo inizialmente l’America Latina e il Messico prima di dirigere la sua forza distruttiva verso la Florida, la Georgia e la Carolina del Sud. La concezione di un uragano con tali caratteristiche straordinarie ha innescato una serie di dubbi e preoccupazioni crescenti riguardo alla sua credibilità.

La distruzione globale a Natale 2024

Il 4 ottobre, secondo le visioni predittive di One Cirala, è prevista l’eruzione del vulcano di Yellowstone, che giunge dopo migliaia di anni di quiescenza. Questo supervulcano, posizionato sotto l’omonimo parco nazionale, è suscettibile di provocare distruzioni non solo negli Stati Uniti, ma anche nei territori circostanti. L’idea di un’eruzione di tale magnitudo ha intensificato le preoccupazioni riguardo alle potenziali ramificazioni a livello globale.

Disastro meteo
Disastro meteo

L’apice della profezia giunge con uno scenario apocalittico prospettato per il giorno di Natale: un asteroide, fino a quel momento sconosciuto alla scienza, impatterà sull’Europa. In una reazione preventiva, verrà dispiegato un missile con l’intento di distrarne una porzione, al fine di causare danni circoscritti a Francia, Spagna, Germania e Italia, evitando così un’impatto globale. Questa predizione ha introdotto un ulteriore strato di ansia e incertezza nei confronti del futuro. Ovviamente si spera che nulla di tutto questo possa essere vero e quanto detto da lui deve essere preso con dovute cautele.

Impostazioni privacy