Milioni di italiani a letto con mix di Covid e influenza, il picco è previsto per questa settimana

Chiara R

Milioni di italiani a letto con influenza e Covid. Mentre gli ospedali sono in difficoltà, il picco deve ancora arrivare.

Milioni di italiani a letto con l'influenza
Milioni di italiani a letto con l’influenza

Sono tantissime le persone che da poco prima di Natale si ritrovano a letto con una bruttissima influenza, in alcuni casi con il Covid. Un mix che sta mettendo in difficoltà non solo gli ambulatori medici ma anche gli ospedali. E se ad oggi sono milioni gli italiani a letto, il vero picco deve ancora arrivare.

Milioni di italiani a letto con l’influenza

Per molte persone il Capodanno appena passato, e nei casi più sfortunati anche il Natale, sono stati a base di brodino e febbre. Un periodo non proprio roseo per quanto riguarda le influenze che stanno circolando, considerato che quest’anno il picco si verificherà con circa un mese di anticipo. Inevitabilmente la situazione ha creato enormi disagi.

Molti italiani si sono infatti ritrovati con febbre molto alta e difficile da far scendere in coincidenza con la chiusura degli studi medici per le festività.

Febbre

C’è poi chi si è inevitabilmente contagiato durante pranzi e cene in famiglia, dai quali sono uscite persone con febbre e influenza intestinali e solo alcune positive al Covid. Un mix abbastanza complesso, che sta mandando in tilt il comparto della sanità, poiché anche in questo settore c’è chi si gode delle meritate ferie.

Di conseguenza, chi non riesce a rintracciare il proprio medico affolla i pronto soccorso, con possibili ulteriori contagi di pazienti che si trovano in ospedale per motivi diversi.

Per quando è atteso il picco

Se solitamente il picco di influenza stagionale è atteso per la fine di gennaio, per quest’anno potremo vedere un aumento di casi di infezione già a partire dalla settimana in corso.
Proprio il fatto che i primi malanni sono iniziati prima di Natale, con una durata media di una decina di giorni di raffreddore, febbre, tosse e in alcuni casi vomito, non sono poche le persone che non hanno rinunciato a pranzi e cene, contagiando inevitabilmente gli altri commensali.

Mix di febbre e Covid
Mix di febbre e Covid

Sembrerebbe anche abbastanza difficile riuscire a distinguere le infezioni da classica influenza da quelle da Covid, in quanto molto spesso i tamponi rapidi restituiscono esiti negativi o la positività si riduce a davvero pochi giorni. Risultano però almeno 40 mila le infezioni da Covid registrate nella scorsa settimana ma allo stesso tempo non si segnalano aumenti di ricoveri, sintomo del fatto che il virus attualmente in circolazione non è potenzialmente aggressivo.

Impostazioni privacy