Portare a spasso il cane: se non segui queste regole la multa è salatissima

Chiara R

Non tutti sanno che ci sono delle regole ben precise se si vuole portare a spasso il cane. Quello che c’è da sapere per evitare multe.

Regole per portare a spasso il cane
Regole per portare a spasso il cane

Una semplice attività come portare a spasso il cane può costare caro. Quelli che molti non sanno infatti è che esistono delle regole ben precise che impongono ai padroni di comportarsi in un determinato modo quando si tratta di far fare una passeggiata ai propri amici a quattro zampe. Vediamo insieme quali sono quelle a cui prestare maggiore attenzione per non incorrere in sanzioni facilmente evitabili.

Le regole per portare a spasso il cane

Purtroppo quando si parla di portare a spasso il cane, non tutte le persone sono civili ed educate. Per colpa dei pochi che non sanno badare al loro fedele amico a quattro zampe, ci rimette chi è sempre stato ligio o chi non c’entra assolutamente nulla.

Ad esempio, non raccogliere gli escrementi del proprio animale da un marciapiede pubblico non solo porta a una multa se colti sul fato, ma crea inevitabilmente disagi a chi su quel marciapiede si troverà a passeggiare. Così come non tenere il proprio cane al guinzaglio, un comportamento che può mettere in pericolo lo stesso animale ma anche altri cani o persone.

Passeggiata con il cane
Passeggiata con il cane

Alcune norme per i padroni dei cani sono senza dubbio fuori contesto, come l’obbligo di museruola in luoghi pubblici. In questo caso non esiste distinzione tra cani docili o meno, cosa che fa dibattere non poco sulla costrizione inflitta all’animale.

Ma c’è un caso specifico di cui parleremo oggi, per cui se non si rispettano le norme si rischia una multa salatissima.

A cosa bisogna stare attenti

Tralasciando tutte le buone norme che ogni proprietario di Fido dovrebbe conoscere non solo per evitare multe ma per una civile convivenza, un Comune ha rilasciato una specifica ordinanza sui comportamenti da adottare.

La città di Alba Adriatica, in provincia di Teramo, ha sollevato la questione di necessitare di una città più pulita, partendo dal mercato bisettimanale, fino ad arrivare ai cani.

Nello specifico, l’ordinanza di decoro urbano emessa dal Sindaco prevede che i proprietari di cani siano responsabili della pulizia per i propri amici pelosi.

Cane che gioca
Cane che gioca

Purtroppo sono molte le persone noncuranti dell’ambiente che li circonda e del prossimo, il che ha portato a specificare nell’ordinanza che ogni persona a spasso con un cane deve essere munita di una bottiglia di acqua per poter sciacquare qualsiasi superficie venga sporcata dall’animale.

Non più solo i sacchetti per la raccolta degli escrementi, ma anche una vera e propria pulizia dell’ambiente anche in caso di pipì, che si rivela essere un problema non trascurabile in moltissime città italiane. Le prime multe sono già fioccate, con cifre che vanno dai 25 ai 500 euro di sanzione.

Impostazioni privacy