Sai che puoi coltivare i pistacchi in casa? Risparmierai tantissimo con questo metodo

Chiara R

Pochissimi sanno che è possibile coltivare i pistacchi in casa. Come avere sempre a disposizione questi gustosi frutti.

Coltivare pistacchi in casa
Coltivare pistacchi in casa

I pistacchi sono tra la frutta secca più amata. Che siano salati o meno, questi frutti protetti da un guscio marroncino fanno gola a grandi e piccini e sono spesso utilizzati per molte preparazioni culinarie. Si trovano facilmente in commercio anche se il loro costo è piuttosto elevato. Vediamo allora come coltivare i pistacchi in casa per averne sempre a disposizione.

Coltivare i pistacchi in casa è possibile

Chi non sognerebbe di avere una produzione infinita in casa propria dell’alimento che si preferisce? Non molti sanno che non solo la frutta fresca può facilmente restituire piantine dai semi. È infatti possibile coltivare in casa propria anche la frutta secca, nello specifico i pistacchi.

Mangiarli da soli è uno sfizio e uno spuntino salutare, ma sono spesso utilizzati anche in cucina per realizzare pesti e per guarnire piatti dolci e salati.

Pistacchi e frutta secca
Pistacchi e frutta secca

Come precedentemente accennato risultano però essere un po’ costosi, il che li rende poco accessibili per un utilizzo massiccio. Ma se invece ne avessimo sempre a disposizione? È davvero possibile coltivare i pistacchi in casa? Facciamo chiarezza su questo punto e vediamo insieme come fare.

Particolarità dei pistacchi

In tanti mangiano i pistacchi ma non hanno idea ne da dove vengano ne come sono prodotti. I pistacchi sono i frutti di un albero perenne e non stagionale, che richiede però delle accortezze particolari e ben precise.

Per riuscire ad avere una pianta che restituisca dei frutti è indispensabile partire da un seme di buona qualità. Ovviamente non è possibile generare una pianta dai comuni pistacchi tostati che si è soliti consumare, sarà infatti necessario procurarsi un frutto fresco e, come già detto, di qualità.

Pistacchi tostati e salati
Pistacchi tostati e salati

Quando avrete reperito i semi non dovrete fare altro che lasciarli germinare normalmente, lasciandoli in ammollo per qualche ora prima di seminare. Una volta sotterrati a circa 3 cm di profondità, il vaso andrà tenuto in un posto abbastanza caldo e in un paio di settimane si inizieranno a vedere i primi germogli. Le piantine avranno bisogno di irrigazioni frequenti e di essere riparate dal vento affinché diventino rigogliose abbastanza per poter essere posizionate.

Generalmente si tratta di piante che preferiscono il caldo, quindi sempre meglio evitare gelate e mantenere una buona illuminazione. Con queste piccole accortezze potrete avere in tempi non troppo lunghi delle piantine di pistacchio che vi daranno davvero molta soddisfazione.

Impostazioni privacy