Attenzione alla truffa del sapone, ti rubano tutto: come funziona e come difendersi

Daniela Paolucci

Attenzione alla truffa del sapone, un astuto stratagemma criminale che mira a derubarti di ogni cosa; scopri come funziona e quali sono le precauzioni da adottare per difendersi efficacemente.

Truffa del sapone
Truffa del sapone

I raggiro sono sempre esistiti, ma nel corso del tempo hanno assunto forme sempre più ingenue e subdole, mirate a ingannare anche le vittime più attente. Tra le tattiche più recenti si annovera la truffa del contratto e quella del sapone, un artificio utilizzato da malintenzionati per avvicinarsi alle proprie vittime e privarle dei loro gioielli. Recentemente, a Milano, una donna è stata derubata da una coppia di malviventi che ha sfruttato questa semplice ma efficace tecnica.

Furto con la truffa del sapone a Milano

La pratica criminale subdola e ben orchestrata ha colpito una donna anziana nel cuore di Milano. La vittima, una signora di 75 anni, è stata derubata da una coppia di malviventi che ha escogitato un astuto stratagemma, utilizzando un elemento insolito: il sapone.

L’evento si è verificato in un normale pomeriggio, quando la donna aveva appena concluso la spesa in un centro commerciale di via Osoppo. Mentre faceva ritorno a casa, situata in viale Legioni Romane, è stata avvicinata dai due criminali, che hanno agito al cancello dell’abitazione, versando di nascosto del sapone sul collo della donna.

Come agiscono i malviventi

Il modus operandi dei ladri è stato subdolo e ricorda la truffa dei vestiti sporchi: i truffatori sporcano deliberatamente gli abiti delle vittime, simulando un incidente casuale, allo scopo di distogliere l’attenzione. Lo stratagemma consente a un complice di agire indisturbato e di sottrarre le valigie dei turisti.

Arresto in strada
Arresto in strada

Nel caso della truffa avvenuta a Milano, uno dei due ladri si è offerto di aiutare la donna: “Signora si è sporcata, la aiutiamo noi a pulirsi”, avrebbe detto uno dei malviventi secondo quanto riportato da fonti giornalistiche. L’inganno ha aperto la strada al furto della collana d’oro che la donna indossava al collo. Dopo aver compiuto il colpo, i due si sono dati alla fuga, ignari del fatto che fossero già sotto l’occhio vigile delle forze dell’ordine.

Un uomo peruviano di 46 anni e una donna argentina di 25 anni sono stati arrestati per il tentato furto aggravato in concorso. La truffa del sapone è stata messa in atto con una pianificazione meticolosa. I due criminali hanno individuato la loro vittima durante la spesa al supermercato e l’hanno seguita fino a casa. L’inganno è stato perpetrato utilizzando del sapone biancastro per simulare escrementi di uccello sul vestito della donna, dando loro la scusa perfetta per avvicinarsi e compiere il furto.

Chi chiamare e come denunciare i ladri

Il primo passo importante è contattare immediatamente le forze dell’ordine, fornendo loro tutte le informazioni disponibili e presentando una denuncia formale. Questo permette di avviare ufficialmente le indagini e di ottenere il supporto necessario per il recupero degli oggetti rubati. Inoltre, è importante raccogliere qualsiasi prova possibile, come testimonianze o registrazioni video, che possa essere utile alle indagini.

Impostazioni privacy