Capi ingialliti in lavatrice, il trucco per farli tornare bianchi: saranno come appena comprati

Daniela Paolucci

Capi ingialliti in lavatrice? Scopri il trucco infallibile per farli tornare bianchi e luminosi, così da farli sembrare appena comprati.

Capi ingialliti in lavatrice
Capi ingialliti in lavatrice

Nel corso del tempo, i capi bianchi, indossati con frequenza, tendono inevitabilmente a perdere la loro luminosità originaria e ad assumere una fastidiosa sfumatura ingiallita. Sebbene ciò possa sembrare inevitabile, esistono metodi fai-da-te che possono restituire la freschezza e la bianchezza ai vostri indumenti preferiti. In questo articolo, esploreremo insieme nove rimedi pratici e accessibili che possono fare la differenza nella lotta contro l’ingiallimento dei tessuti.

Capi ingialliti in lavatrice: tutti i rimedi naturali

Dentifricio sbiancante: in una ciotola, spremete un intero tubetto di dentifricio sbiancante con bicarbonato e perossido. Aggiungete 60 g di lievito chimico in polvere, 50 g di sale e mezzo litro d’aceto. Mescolate fino a ottenere un composto schiumoso. Immergete i capi in ammollo per almeno 3 ore e risciacquate sotto acqua corrente fredda.

Latte: il latte freddo può anche contribuire a ripristinare la bianchezza dei capi ingialliti. In una ciotola, mescolate 500 ml di latte, 125 ml di acqua e 6 cubetti di ghiaccio. Lasciate i capi in ammollo per almeno un’ora, quindi lavateli come al solito e fateli asciugare.

Citrus splash: versate in una bacinella un litro d’acqua bollente con due limoni affettati. Immergetevi i capi da sbiancare e lasciate in ammollo per mezz’ora. Successivamente, lavate in lavatrice come di consueto.

Sale limonato: un metodo efficace contro le macchie di sudore prevede di versare in una bacinella due litri d’acqua calda, aggiungere il succo di tre limoni, un cucchiaio di sale e 60 ml di detersivo per i panni. Mettete i capi in ammollo per circa 2 ore e poi risciacquate accuratamente.

Capi ingialliti
Capi ingialliti

Bicarbonato e limone: un trattamento antimacchia e antibatterico consiste nell’immergere i capi in una bacinella d’acqua calda con 60 ml di succo di limone e 100 g di bicarbonato. Lasciate in ammollo per un’ora, poi lavate e asciugate.

Aceto bianco e ammorbidente: l’aceto di vino bianco, noto ammorbidente naturale, può anche prevenire l’ingiallimento dei bianchi. Mescolate aceto e detersivo in parti uguali, versate nella vaschetta della lavatrice e procedete con il lavaggio.

Ossigeno attivo: mescolate 125 ml d’acqua con 125 ml di acqua ossigenata al 3%, aggiungete la soluzione nella vaschetta del detersivo della lavatrice e procedete con il lavaggio standard. Per macchie ostinate, pretrattate prima e poi lavate come al solito.

Delicatezza ossigenata: questa tecnica è ideale per i capi in lana. In una bacinella, unite 2 litri d’acqua, 60 g di detersivo per capi delicati e 60 ml di acqua ossigenata. Ammollate i capi per mezz’ora e risciacquate.

Ossigeno e ammoniaca: con guanti, in una bacinella, versate un litro d’acqua, 60 ml di acqua ossigenata e 4 gocce di ammoniaca. Lasciate i bianchi in ammollo per 10 minuti, risciacquate e procedete con il vostro normale lavaggio.

Capi come nuovi

Con questi nove rimedi fai-da-te, potrete prendervi cura dei vostri capi bianchi in modo naturale ed economico, mantenendoli luminosi e privi di ingiallimento nel tempo. Scoprirete che con pochi ingredienti comuni e semplici passaggi, è possibile preservare la bellezza e la freschezza dei vostri tessuti preferiti.

Leggi anche: https://www.lafuriaumana.it/2024/02/detersivo-per-la-lavatrice-ne-ho-utilizzato-troppo-e-ne-ho-pagato-le-conseguenze-guardate-cosa-e-successo/

Impostazioni privacy