Carta cultura giovani, bonus da 500 e 1000 euro: le richiesta sono già partite

Daniela Paolucci

La richiesta per la Carta cultura giovani, che include bonus da 500 e 1000 euro, è già stata avviata, con cittadini che stanno già procedendo con la registrazione per ottenere i benefici previsti.

Bonus carta cultura giovani
Bonus carta cultura giovani

La completa sostituzione dell’impianto 18App avviene tramite l’introduzione della carta cultura giovani e della carta del merito. L’approccio precedente era pensato per potenziare gli investimenti culturali dei cittadini prossimi all’età adulta.

Le modifiche, precedentemente annunciate dal governo Meloni, sono ora messe in atto attraverso un decreto firmato dal ministro Gennaro Sangiuliano. Le carte sono personalizzate e non possono essere trasferite. Ognuna di esse ha un valore di 500 euro, da utilizzare entro il 31 dicembre dell’anno di attivazione. Ma per accedere a tali fondi, è necessario registrarsi dimostrando di possedere i requisiti necessari.

Carta cultura giovani e la carta del merito

Come già menzionato, il governo di Giorgia Meloni ha introdotto due strumenti: la carta cultura giovani e la carta del merito, indirizzandosi a due gruppi diversi di potenziali richiedenti.

La carta cultura giovani è disponibile per tutti i residenti in Italia, inclusi coloro che non sono nati nel Paese, a condizione che abbiano un permesso di soggiorno valido. Devono inoltre appartenere a un nucleo familiare con un ISEE inferiore a 35.000 euro.

carta cultura
carta cultura

La carta del merito, al contrario, è destinata solo a coloro che hanno conseguito il diploma di maturità con una votazione di 100 o 100 e lode.

Come fare richiesta

La richiesta per la carta cultura giovani e la carta del merito è iniziata già da mercoledì 31 gennaio 2024. Per quanto riguarda il bonus legato al voto di maturità, questo sarà disponibile per coloro che hanno completato il percorso scolastico nel 2023 (entro i 19 anni d’età).

Per procedere correttamente, è necessario inserire i propri dati sul sito dedicato del ministero della Cultura. Il termine ultimo per la richiesta è il 30 giugno, e nel caso di ottenimento di entrambe le carte, è importante notare che i bonus da 500 euro sono cumulabili.

L’obiettivo rimane quello di agevolare l’accesso al mondo della cultura, seguendo la filosofia dell’18App. Ma sorge la domanda se ci siano dei limiti, ad esempio, per viaggiare, un elemento considerato culturale dall’esecutivo?

Secondo il Decreto Ministeriale del 29 dicembre 2023 n. 225, le due carte possono essere utilizzate per acquistare biglietti per spettacoli teatrali, proiezioni cinematografiche ed eventi live. Si includono anche concerti, ad esempio.

I fondi ricevuti, che ammontano a 500 o 1000 euro, possono essere utilizzati per l’acquisto di libri, giornali, periodici, film e dischi musicali, nonché per abbonamenti a servizi simili. Sono consentiti anche titoli di accesso per musei, mostre, parchi naturali, mostre archeologiche ed eventi culturali. Si aggiungono corsi di musica, danza, teatro e lingue straniere. Curiosamente, i videogiochi non rientrano nella categoria culturale e sono esclusi dai contributi destinati ai giovani. Inoltre, è sorprendente che servizi di streaming come Netflix siano esclusi, nonostante l’acquisto di film sia garantito, impedendo un maggiore utilizzo attraverso le piattaforme moderne.

Leggi anche: https://www.lafuriaumana.it/2024/02/nuovo-bonus-arriva-la-detrazione-iva-per-queste-prestazioni-sanitarie-come-richiederla/

Impostazioni privacy