Hai già preparato il kit d’emergenza? Ecco cosa deve contenere per essere pronti alla guerra

Jessica M.

Bisogna essere sempre preparati per ogni calamità o guerra con in kit d’emergenza. Come crearlo e cosa deve contenere?

kit d'emergenza
kit d’emergenza – lafuriaumana.it

 

Dalla pandemia in poi abbiamo ben capito che il mondo è cambiato e bisogna aspettarsi di tutto da un momento all’altro. Chiaramente non è detto che debba succedere per forza qualcosa, ma essere preparati è diventato fondamentale. Vediamo insieme quindi come essere preparati se dovesse arrivare improvvisamente una calamità naturale o una guerra.

Perché è importante avere un kit d’emergenza?

Se dovesse accadere il peggio bisogna tenere conto che negozi, farmacie e banche potrebbero chiudere i battenti. Cose essenziali come le forniture di acqua, internet e elettricità potrebbero essere interrotte a causa delle azioni militari. Ecco perché è molto importante prepararsi per ogni evenienza. Procuratevi, dunque, uno zaino per le emergenze da tenere a casa e facile da trasportare, nel caso di evacuazione.

Come essere preparati per la guerra o una calamità

kit primo soccorso
kit primo soccorso – lafuriaumana.it

 

Intanto l’ideale, anche se non è facile, è prepararsi psicologicamente, poi si dovrebbe tenere a portata di mano (non in cantina o nell’armadio, ma in prossimità della porta) uno zaino ben equipaggiato. Lo zaino dovrà contenere un kit di pronto soccorso, acqua in bottiglia, cibo non deperibile e altre cose necessarie che vedremo a breve. Se è possibile ogni famiglia dovrebbe tenere in casa una scorta ragionevole di generi di prima necessità nel caso fosse necessario rimanere in casa per un certo periodo di tempo. Di solito nel sito della protezione civile ci sono tutti i dettagli in merito.

Cosa mettere nello zaino d’emergenza

Bisogna intanto tenere conto che lo zaino dovrebbe essere almeno 10/12 litri per persona. Così da essere abbastanza capiente per contenere tutto il necessario. Ogni componetene della famiglia dovrà avere uno zaino suo. Ecco cosa mettere dentro lo zaino:

  • L’acqua potabile, assicuratevi di avere tre litri per persona al giorno per diversi giorni, sia per bere che per i servizi igienici.
  • Cibo non deperibili e facili da preparare o già cotti. Questo include cereali e prodotti in scatola o in lattina come il tonno. Magari aggiungente un apriscatole se le lattine non hanno l’apposita linguetta.
  • Copie dei documenti personali devono includere passaporti, documenti di identità, attestati di residenza, certificati di nascita, polizze assicurative e conti bancari. Questi documenti devono essere conservati in un contenitore portatile impermeabile.
  • Contanti e spiccioli, importante soprattutto se venissero bloccati i conti e le banche dovessero chiudere.
  • Sacchi a pelo sono un elemento essenziale perché aiutano a regolare la temperatura corporea. Inoltre, mantengono il comfort e l’asciutto. Aggiungete anche delle coperte in più assicurandovi che ce ne sia abbastanza per tutti i componenti della famiglia.
  • Cambio completo di indumenti, tra cui una camicia a maniche lunghe, pantaloni lunghi e scarpe robuste.
  • Kit di pronto soccorso. Dovrebbe contenere antidolorifici, antistaminici, cerotti di diverse dimensioni, pinzette, forbici, un termometro, una crema antisettica e bende.
  • Medicinali, questi saranno indispensabili perché come per le banche anche le farmacie potrebbero essere chiuse e le scorte definire in breve. Quindi mettete in una bustina tutto ciò che vi occorre.
  • Prodotti formato viaggio per l’igiene e assorbenti per il mestruo.
preparare il kit
preparare il kit – lafuriaumana.it

 

  • Mappa cartacea nel caso in cui non ci sia connessione o elettricità.
  • Tenete a portata di mano carta e matite.
  • Power bank carica.
  • Torcia elettrica è una fonte di luce essenziale quando manca la corrente. Inoltre, se vi siete persi o siete in difficoltà, potete usare la torcia per chiedere aiuto.
  • Mascherine, del tipo N95 o chirurgiche, sono importanti perché possono aiutare a filtrare l’aria contaminata.
  • Fischietto d’emergenza, che vi aiuterà a chiedere aiuto e ad attirare i soccorritori verso la vostra posizione.
  • Lista di contatti d’emergenza. Assicuratevi di avere un elenco stampato o scritto a mano con le informazioni sulla famiglia e sui contatti di emergenza.
  • Scorte per i bambini. Mettete in valigia biberon, latte artificiale, alimenti per bambini e pannolini.
Impostazioni privacy