Maturità 2024: ecco tutte le novità e le materie per le prove scritte

Jessica M.

Il Ministero ha pubblicato l’ordinanza per la Maturità 2024 e le materie della seconda prova. Anche quest’anno non mancheranno le polemiche.

maturità 2024
maturità 2024 – lafuriaumana.it

 

Uno dei momenti tanto attesi ogni inizio anno è scoprire le materie e le novità per gli Esami di Stato. Un rito di passaggio che abbiamo affrontato tutti e anche quest’anno. Come ogni anno, ci saranno moltissimi studenti super emozionati di concludere finalmente le scuole entrando definitivamente nel mondo degli adulti. Fischio di avvio mercoledì 19 giugno alle 8:30 con la prima prova, il tema e il 20 giugno stessa ora la seconda prova. Vediamo insieme tutte le prove e le materie che dovranno affrontare in questa Maturità 2024.

 

Maturità 2024, ecco tutte le prove

Il Ministro dell’Istruzione e del Merito Giuseppe Valditara ha pubblicato l’ordinanza con le materie della seconda prova della Maturità 2024. “L’esame di Stato si svolgerà in continuità con le modalità stabilite per lo scorso anno”, ha dichiarato. L’unica novità annunciata è che “quest’anno i maturandi e le loro famiglie potranno contare anche sul supporto dei docenti orientatori che potranno aiutarli a compiere scelte consapevoli, alla luce delle inclinazioni dei ragazzi e dell’offerta formativa successiva, università o Its, ma anche dell’offerta occupazionale del territorio“.

Ecco tutte le materie della seconda prova

Partiamo dai licei. Greco per il Liceo classico; Matematica per il Liceo scientifico, per Scienze applicate e per la Sezione a indirizzo Sportivo; Lingua e cultura straniera 3 per il Liceo linguistico; Scienze umane per il Liceo delle Scienze umane (Diritto ed Economia politica all’opzione Economico-sociale); Discipline progettuali caratteristiche dei singoli indirizzi per il Liceo artistico; Teoria, analisi e composizione per il Liceo musicale; Tecniche della danza per il Liceo coreutico.

Istituti tecnici. Economia aziendale per l’indirizzo Amministrazione, Finanza e Marketing (Economia aziendale e Geo-politica nell’articolazione “Relazioni internazionali per il marketing”) e Discipline turistiche e aziendali per l’indirizzo Turismo; Topografia per l’indirizzo Costruzioni, Ambiente e Territorio; Sistemi e reti per entrambe le articolazioni dell’indirizzo Informatica e Telecomunicazioni; Progettazione multimediale nell’indirizzo Grafica e comunicazione; Trasformazione dei prodotti per l’articolazione Produzioni e trasformazioni degli Istituti agrari (Viticoltura e difesa della vite per l’articolazione «Viticoltura ed enologia»).

Svolgimento dell’esame 2024

novità esami di stato
novità esami di stato – lafuriaumana.it

 

La prova d’esame è tra le più importanti perché vale il 60% sul risultato finale ed è divisa in 3 parti, due scritti e una orale. Il ché significa che ogni prova vale 20 punti.  Per arrivare a 100 i ragazzi dal triennio  si portano dei crediti scolastici che possono arrivare a un massimo di 60  (equivalenti a una media di voti in pagella fra il 9 e il 10). Le commissioni, come sempre, sono miste, ovvero tre interni e tre esterni con in più il presidente che sarà esterno. I test Invalsi di italiano, matematica e inglese sono obbligatori ma non peseranno sul voto finale di Maturità.

Per quanto riguarda la prima prova, cioè il tema, si divide in tre tipologie. La prima tipologia è il tema di letteratura (due tracce), la seconda è il tema argomentativo (tre tracce) e l’ultima è il tema di attualità (tre tracce). Quello che sappiamo è che i due temi di letteratura vertono su brani di prosa o poesia del periodo dall’Unità d’Italia a oggi. Le sette tracce potrebbero fare riferimento a diversi ambiti ” artistico, letterario, filosofico, storico, scientifico, tecnologico, economico e sociale”.

La prova orale, ovvero il colloquio finale, sarà quella decisiva. La commissione proporrà al maturando di analizzare un testo o una foto, un quadro, un grafico o una tabella. Questo servirò a verificare la capacità di utilizzare le conoscenze acquisite e di collegarle per argomentare in maniera critica e personale in base al programma annuale. Nel corso del colloquio, il candidato dovrà spiegare le esperienze svolte nell’ambito dei Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento (PCTO) e le competenze acquisite nell’ambito dell’Educazione civica.

La commissione terrà conto anche del Curriculum dello studente, questa è una delle questioni più contestate perché parte delle esperienze fatte dagli studenti dipendono dalle disponibilità economiche delle famiglie. Insomma a prescindere da tutto, ricordiamo sempre, che a discapito delle polemiche questo è un momento delicato per ogni ragazzo. Quindi vi auguriamo una buona preparazione per questa Maturità 2024.

Impostazioni privacy