Sai quanto inquina il pellet? La risposta è incredibile, non se lo aspetterebbe nessuno

Chiara R

Ti sei mai chiesto quanto inquina il pellet e se sia una scelta ecologica? Tutto quello che devi sapere su questo combustibile.

Quanto inquina il pellet
Quanto inquina il pellet

Mentre il mondo continua a discutere su come assicurare un futuro di energia pulita, una recente scoperta potrebbe mettere in discussione le nostre convinzioni riguardo alle biomasse legnose, considerate fondamentali nella transizione verso un’energia “verde”. Uno studio condotto dall’Institute for the Environment dell’Università del Nord Carolina, pubblicato sulla rivista Renewable Energy, ha sollevato preoccupazioni sui impianti a biomassa negli Stati Uniti, precedentemente elogiati per il loro contributo alle energie rinnovabili. Questi impianti, invece di essere considerati pilastri di sostenibilità, sembrano rilasciare livelli di inquinamento atmosferico che superano quelli dei combustibili fossili, una rivelazione sconcertante. Quanto inquina il pellet?

Quanto inquina il pellet?

La fiducia nelle biomasse legnose come soluzione ecologica sta vacillando, sollevando domande cruciali sulle reali conseguenze ambientali. Per una transizione verso un futuro energetico sostenibile, sono fondamentali basi solide e affidabili. Questa scoperta ha innescato un acceso dibattito sul vero impatto delle biomasse legnose sulla salute del pianeta e sul nostro futuro. Molte persone sono rimaste sconcertate nello scoprire quanto inquina il pellet.

Le biomasse legnose comprendono materiali organici di origine vegetale, principalmente legno, utilizzati come fonte di energia. Questi materiali includono trucioli di legno, segatura, scarti di lavorazione del legno e altri residui simili. Con l’aumento dell’interesse per le fonti energetiche rinnovabili, il concetto di biomasse legnose è diventato sempre più rilevante, contribuendo alla diversificazione delle fonti energetiche.

Tuttavia, uno studio dell’Università del Nord Carolina ha dimostrato che la combustione di pellet di legno per la produzione energetica rilascia una vasta gamma di inquinanti atmosferici dannosi, tra cui particolato e diossine, con gravi conseguenze per la salute umana. Inoltre, durante il processo di fabbricazione dei pellet, soprattutto nelle regioni del sud-est degli Stati Uniti, vengono rilasciate migliaia di tonnellate di sostanze inquinanti, come ossido di azoto e composti organici volatili.

Pellet
Pellet

La combustione di biomassa negli Stati Uniti contribuisce significativamente alle emissioni inquinanti totali, anche se rappresenta solo una piccola parte del mix energetico nazionale. Nonostante le controversie sollevate da questi risultati, l’Europa rimane un leader nella produzione e nel consumo di pellet di legno. Tuttavia, la combustione su larga scala di biomasse continua a suscitare preoccupazioni per i suoi impatti ambientali e sanitari.

Il suo utilizzo nel nostro paese

In Italia il pellet è ampiamente utilizzato per il riscaldamento domestico e industriale, ma la maggior parte è importata da altri paesi europei. Nonostante siano stati fatti progressi nelle tecnologie di combustione, le caldaie a biomassa continuano a generare inquinanti, sebbene in misura minore rispetto al passato.

La combustione di biomassa riceve ingenti finanziamenti in Europa, nonostante le preoccupazioni ambientali e sanitarie. Gli ambientalisti stanno chiedendo una revisione delle politiche energetiche per ridurre il sostegno finanziario alla combustione di biomassa.

 

Impostazioni privacy