Tornado in Italia: gli esperti lo aspettano da un momento all’altro

Chiara R

Se fino a qualche tempo fa l’idea di un tornado in Italia sembrava assurda, ora più che mai si sta concretizzando. Cosa prevedono gli esperti.

Tornado in Italia
Tornado in Italia

Negli ultimi tempi, stiamo assistendo a un cambiamento climatico che porta con sé una frequenza sempre maggiore di eventi meteorologici estremi. Alluvioni improvvisi, grandinate gigantesche e venti violenti sono diventati più frequenti, ma c’è un fenomeno in particolare che preoccupa gli esperti: i tornado.

Tornado in Italia, cosa aspettarci

I tornado sono eventi meteorologici distruttivi caratterizzati da una potenza energetica straordinaria. Nell’area mediterranea, rappresentano il tipo di tempesta più violento, anche se non si verificano così spesso. È importante sottolineare che i termini “tornado” e “tromba d’aria” sono sinonimi e non indicano fenomeni differenti in termini di forza. È preferibile utilizzare il termine “tornado” in quanto esiste una scala ufficiale, la scala Fujita, che classifica la loro intensità e i danni causati, variando da grado 0 (lieve) a grado 5 (catastrofico).

Un recente studio condotto dall’European Severe Storm Laboratory (ESSL) sulla distribuzione spaziale dei tornado in Europa nel 2023 ha evidenziato che sono stati segnalati ben 872 tornado sul continente europeo, con l’Italia che si distingue in questa categoria. Secondo lo studio, l’Italia è stata una delle nazioni più colpite dai tornado l’anno scorso.

Tornado
Tornado

Ma perché questi fenomeni sembrano essere più frequenti in Italia? Uno studio condotto dal Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) ha evidenziato che l’intensificazione dei tornado negli ultimi anni è correlata al cambiamento climatico in atto. Alcuni fattori specifici, come la temperatura superficiale del mare, sembrano giocare un ruolo significativo nello sviluppo di tali eventi. Le regioni centrali della costa tirrenica italiana sono state identificate come zone particolarmente a rischio per i tornado nell’area mediterranea.

Cosa ci attende

Cosa ci aspetta per la prossima primavera ed estate? Anche se non possiamo prevedere con precisione quando e dove si verificheranno i tornado, gli studi indicano che il rischio è concreto. Si prevede una maggiore frequenza di tornado lungo la costa laziale, nella Pianura Padana e in Puglia durante i temporali primaverili ed estivi. Con l’aumento delle temperature, ci sarà più energia disponibile nell’atmosfera, aumentando la probabilità di fenomeni meteorologici estremi come tornado, temporali e grandinate.

Il cambiamento climatico sta influenzando la frequenza e l’intensità dei tornado in Italia ed è probabile che continueremo a vedere un aumento di questi eventi durante la prossima stagione primaverile ed estiva. È importante essere preparati e consapevoli del rischio che tali fenomeni possono comportare.

Impostazioni privacy