Batteri in lavastoviglie, non lo sai ma la tua è piena: come eliminarli definitivamente

Chiara R

Allerta batterica: un rischio significativo per la salute e la longevità dell’elettrodomestico. Attenzione ai batteri in lavastoviglie.

Batteri in lavastoviglie
Batteri in lavastoviglie – Lafuriaumana.it

La lavastoviglie è un elemento indispensabile in qualsiasi casa, che offre un metodo efficiente, rapido e pratico per lavare stoviglie di ogni genere. Piatti, bicchieri, posate e altro ancora possono trovare posto al suo interno, garantendo una pulizia accurata e una comodità senza pari. Tuttavia, non tutti i materiali sono adatti alle temperature elevate utilizzate durante il lavaggio, quindi è importante fare attenzione e lavarli a mano se necessario.

Batteri in lavastoviglie, come evitarli

L’utilizzo della lavastoviglie è estremamente semplice: basta caricare le stoviglie, aggiungere il detergente preferito – sotto forma di polvere, liquido o pastiglie – e avviare il ciclo. Grazie alle alte temperature, le stoviglie vengono sterilizzate e igienizzate in modo impeccabile, garantendo un risultato brillante e privo di residui. Tuttavia non bisogna trascurare la manutenzione della lavastoviglie.

Un recente studio pubblicato sulla rivista Applied and Environmental Microbiology ha evidenziato la presenza di batteri e funghi all’interno dell’elettrodomestico, soprattutto in determinate condizioni. Questi agenti patogeni possono causare seri problemi di salute e compromettere il corretto funzionamento della lavastoviglie.
Sebbene la maggior parte dei batteri possa essere innocua per le persone in buona salute, possono diventare pericolosi per individui con un sistema immunitario compromesso, come coloro che stanno affrontando la chemioterapia o che hanno subito un trapianto d’organo.

Come prevenire la proliferazione
Come prevenire la proliferazione

Allo stesso tempo importante sottolineare che anche le persone in buona salute possono essere colpite da infezioni batteriche, come virus intestinali o infezioni delle vie urinarie, a causa della presenza di batteri nella lavastoviglie. Vediamo di capire come pulire al meglio l’elettrodomestico ed evitare la proliferazione di batteri.

La prevenzione è la chiave

Per prevenire la proliferazione di batteri nella lavastoviglie, è fondamentale adottare buone pratiche di manutenzione. Dopo ogni ciclo di lavaggio, è consigliabile lasciare la lavastoviglie aperta per permettere il completo raffreddamento, evitando così la formazione di condensa che potrebbe favorire la crescita batterica. È anche importante pulire regolarmente la guarnizione in gomma e il filtro dell’elettrodomestico con prodotti specifici per prevenire l’accumulo di batteri e residui alimentari.

Inoltre è consigliabile prestare particolare attenzione alla scelta del detergente per la lavastoviglie, optando per prodotti efficaci nel combattere i batteri e i germi. Seguendo queste semplici precauzioni, è possibile garantire una pulizia igienica delle stoviglie e prolungare la vita utile della lavastoviglie, evitando potenziali rischi per la salute e per l’elettrodomestico stesso.

Impostazioni privacy