INPS, arriva un nuovo servizio per le pensioni: tutte le istruzioni da seguire

Daniela Paolucci

INPS, annuncia l’arrivo di un nuovo servizio per le pensioni e fornisce tutte le istruzioni da seguire per accedervi e sfruttarlo al meglio.

INPS  nuovo servizio
INPS nuovo servizio – Lafuriaumana.it

Con la circolare numero 48 datata 25 marzo 2024, l’Inps ha annunciato il debutto di Prism, una nuova piattaforma informativa rivoluzionaria che promette di trasformare il modo in cui i datori di lavoro gestiscono le informazioni pensionistiche dei propri dipendenti. Questo strumento innovativo sarà disponibile per i datori di lavoro a partire dal 10 aprile 2024, offrendo loro un accesso senza precedenti alle dettagliate informazioni sull’anzianità contributiva totale dei dipendenti iscritti a tutte le gestioni pensionistiche obbligatorie.

L’obiettivo principale di questa iniziativa ambiziosa è semplificare non solo il calcolo preciso della contribuzione dovuta, ma anche di rendere più agevole il rispetto del massimale contributivo, assicurando così una gestione più efficiente e accurata delle pensioni per tutti i lavoratori interessati.

Nuovo servizio per le pensioni

La piattaforma informativa Prism offre la possibilità di generare un prospetto completo contenente tutti gli elementi informativi necessari per adempiere correttamente agli obblighi contributivi previsti dalla legge. Questo include l’identificazione dei periodi rilevanti prima del 1° gennaio 1996 per l’anzianità assicurativa e la verifica della presentazione e/o autorizzazione della domanda di opzione al sistema contributivo.

La piattaforma, accessibile sia ai datori di lavoro che agli operatori, è progettata per garantire la privacy del lavoratore, fornendo solo le informazioni essenziali e consultabili esclusivamente dal richiedente incaricato di trasmettere i flussi di denuncia contributiva relativi a quel lavoratore.

Pensioni notizie
Pensioni

Il prospetto informativo include dati come la data di registrazione del primo contributo obbligatorio relativo a forme pensionistiche obbligatorie, l’indicazione della presenza e dello stato della domanda di opzione al sistema contributivo, e la presenza di eventuali periodi riscattati o ricongiunti.

Istruzioni da seguire

Durante la fase iniziale di implementazione, a partire dal 10 aprile 2024, potranno utilizzare la piattaforma Prism esclusivamente i datori di lavoro del settore privato che impiegano lavoratori iscritti alle forme pensionistiche obbligatorie gestite dall’Inps – Gestione privata. L’accesso tramite il codice fiscale del lavoratore sarà consentito esclusivamente al soggetto responsabile della trasmissione dei flussi di denuncia contributiva.

Inoltre, saranno abilitati tutti i soggetti che possono essere delegati dal datore di lavoro. Gli operatori di sede, attraverso il portale intranet, saranno in grado di generare il prospetto richiesto anche per un dipendente che non è più attivo presso l’azienda.

È previsto che in futuro verrà comunicata l’estensione del servizio, una volta completata la fase iniziale, per consentire l’accesso a tutti i datori di lavoro con dipendenti, inclusi quelli delle pubbliche Amministrazioni o che hanno dipendenti iscritti alla Gestione pubblica, garantendo così un’ampia copertura e un’efficace gestione delle pensioni.

Impostazioni privacy