Le 4 regole per dimagrire: sono semplici ma nessuno le prende in considerazione

Chiara R

Dimentica pesare cibi e calcolare le calorie. Per chi desidera dimagrire, il segreto risiede in quattro semplici regole per perdere peso.

Dimagrire
Dimagrire – Lafuriaumana.it

La ricerca del benessere e del peso forma ottimale è un obiettivo comune per molti di noi. Spesso, però, ci troviamo immersi in un mare di informazioni contrastanti e consigli complicati. In questa guida, basata sulle preziose conoscenze di Franco Berrino, esperto nel campo della medicina preventiva, esploreremo quattro semplici regole che possono rivoluzionare il nostro approccio alla perdita di peso e al mantenimento della salute. Scopriamo insieme come piccoli cambiamenti nelle nostre abitudini alimentari possono fare una grande differenza nel nostro benessere complessivo.

Le regole per dimagrire

Un interessante studio sperimentale ha rivelato che il modo in cui mastichiamo il cibo può influenzare gli ormoni prodotti dal nostro sistema digestivo. Chi mastica 40 volte ogni boccone ha mostrato effetti diversi rispetto a chi mastica solo 15 volte. Masticare a lungo riduce la produzione di grelina, l’ormone che stimola l’appetito, mentre aumenta la produzione di colecistochinina e GLP1, ormoni che tranquillizzano il centro dell’appetito e contribuiscono alla riduzione della glicemia, favorendo la perdita di peso.

L’intervallo di almeno 14 ore tra l’ultimo pasto della giornata e la colazione del mattino è un’altra regola chiave per perdere peso. Uno studio ha evidenziato che una cena leggera, o addirittura saltarla, può influire positivamente sulla perdita di peso. Mangiare di giorno e non di notte è consigliato per mantenere un equilibrio calorico.

Quanto ai cibi da privilegiare, le verdure sono protagoniste. Cereali integrali, in particolare il riso integrale, e pane integrale genuino con semi di zucca, girasole, lino e sesamo riducono l’indice glicemico. I legumi, la frutta (con moderazione per quella più zuccherina come l’uva, i fichi e le banane), e frutta secca come noci, nocciole, mandorle e pistacchi sono consigliati nonostante le calorie, in quanto contribuiscono a mantenere il peso.

Come perdere peso
Come perdere peso

Tuttavia alcuni cibi vanno consumati con moderazione. Secondo gli epidemiologi dell’Università di Harvard, le patatine sono il principale colpevole di aumento di peso, seguite dalle patate, bevande zuccherate, carni lavorate, carni rosse, succhi di frutta non zuccherati, farine raffinate, dolciumi commerciali e burro.

Il ruolo dei carboidrati

Contrariamente a un diffuso pregiudizio, i carboidrati integrali e i legumi possono favorire la perdita di peso, mentre la riduzione delle proteine animali è benefica. La società attuale consuma eccessive quantità di proteine, soprattutto di origine animale, contribuendo all’aumento di peso. Perdere peso non richiede calcoli eccessivi, ma piuttosto l’adozione di abitudini alimentari salutari. Seguendo queste quattro regole, potrai raggiungere i tuoi obiettivi di peso in modo sano e sostenibile.

Impostazioni privacy