Digitare il pin del bancomat al contrario, quello che succede è pazzesco: qualcuno ci ha provato

Chiara R

Digitare il pin del bancomat al contrario, è vero quello che succede? Scopriamo insieme le conseguenze di questa pratica.

Bancomat
Bancomat – Lafuriaumana.it

Negli ultimi anni, si è diffusa online la notizia secondo cui, digitando il PIN della carta al contrario mentre si prelevano contanti al bancomat, il sistema allerta automaticamente la polizia. Secondo questa teoria, il bancomat dispenserebbe il denaro come se il PIN fosse corretto, ma contemporaneamente attiverebbe un allarme e invierebbe una chiamata di emergenza alle forze dell’ordine.

Cosa succede a digitare il pin del bancomat al contrario

Ogni carta o bancomat ha dei limiti di prelievo giornalieri o mensili preimpostati, che variano a seconda dell’istituto di credito. Modificare questi limiti può essere una mossa intelligente. Ad esempio, se si raggiunge il limite giornaliero, il bancomat non consentirà ulteriori prelievi, impedendo a chiunque altro di prelevare denaro con la vostra carta, anche in caso di furto.

Oltre a impostare limiti di prelievo, un altro consiglio utile è quello di ridurre al minimo i prelievi di contante, preferendo invece l’uso di carte di credito o di debito per i pagamenti quotidiani. Le transazioni con carta sono tracciabili e, in caso di frode, spesso le banche prevedono rimborsi. Questo livello di protezione non è disponibile per i pagamenti in contanti.

Prelievo al bancomat
Prelievo al bancomat

Se ci si rende conto di essere vittima di una truffa, o se si perde la carta o viene rubata, bisogna subito contattare immediatamente la propria banca per bloccare la carta e prevenire ulteriori transazioni non autorizzate, per poi denunciare l’accaduto alle forze dell’ordine. Ma se invece si digita il pin al contrario, cosa succede?

Le conseguenze

In realtà, a dispetto di quanto si dica online, inserire il codice PIN al contrario non produce alcun effetto particolare: né permette di prelevare denaro né avvisa la polizia. I sistemi dei bancomat sono programmati per funzionare con comandi semplici e lineari. Se si inserisce un PIN errato, il sistema lo riconosce come tale e rifiuta immediatamente la transazione. Non esiste una funzione che prevede l’inversione del codice per attivare un allarme.

Se questo metodo fosse davvero efficace e operativo, le autorità competenti e le istituzioni bancarie avrebbero certamente informato il pubblico da tempo. La diffusione di notizie false e leggende metropolitane è un rischio sempre presente su internet, e bisogna essere sempre molto cauti e verificare le informazioni ricevute. Piuttosto che affidarsi a miti infondati, esistono diverse strategie concrete per proteggersi da eventuali furti quando si prelevano contanti al bancomat. Una delle misure più semplici ed efficaci è quella di modificare il proprio limite giornaliero di prelievo.

 

Impostazioni privacy