Noleggio auto vs acquisto finanziato: facciamo chiarezza

Sophia Settembrini

Updated on:

Le preferenze degli italiani sulla mobilità stanno cambiando, spostandosi verso alternative all’acquisto dell’auto come il noleggio a lungo termine (NLT). Secondo gli Osservatori Innovative Payments e Travel Innovation del Politecnico di Milano, il settore in Italia è cresciuto del 9% nel 2023 e vale 1.690 milioni di euro.

Scambio di chiavi di una automobile noleggiata

Questa formula piace sempre di più anche ai privati, secondo UNREA (Unione Nazionale Rappresentanti Autoveicoli Esteri), infatti, hanno raggiunto una quota del 12,5% con oltre 88mila contratti stipulati nel 2023.

Il NLT, d’altronde, offre diversi vantaggi, tra cui un contratto stabile e concordato nel tempo senza nessuna ansia per la svalutazione della vettura che rimane di proprietà della compagnia, un’elevata sicurezza poiché è possibile cambiare spesso l’auto con un modello dotato di sistemi ADAS di ultima generazione e numerose opzioni di personalizzazione (durata del contratto, chilometraggio annuale, servizi inclusi, allestimento del veicolo).

Il noleggio offre anche dei costi contenuti, con la possibilità di pagare un importo proporzionato al tipo di veicolo e alla configurazione del contratto. Ma questa formula competitiva può essere definita a tutti gli effetti più conveniente rispetto all’acquisto finanziato? A fare chiarezza sono gli esperti di Facile.it, il noto sito di comparazione con 5 milioni di utenti al mese, che ha condotto un’analisi mettendo a confronto i costi richiesti dalle due soluzioni.

Facile.it: il confronto dei costi tra il noleggio a lungo termine e l’acquisto finanziato della Fiat 500

Lo studio di Facile.it si è concentrato sulle spese richieste dal noleggio a lungo termine e dall’acquisto finanziato della nota city car italiana Fiat 500 Hybrid 1.0.

Stimando i costi su un periodo di 3 anni è emerso come il NLT risulti la formula economicamente più vantaggiosa, infatti consente un risparmio di 3.236 euro in confronto all’acquisto dell’auto con finanziamento. Tra le spese da considerare con il noleggio a lungo termine ci sono un anticipo di 4mila euro e 36 rate mensili da 189 euro ciascuna, per un costo totale di 10.804 euro nel triennio. Questo valore include anche le coperture assicurative, l’assistenza stradale e la manutenzione ordinaria e straordinaria.

Per quanto riguarda invece l’acquisto finanziato, bisogna tenere conto innanzitutto di un anticipo di 4mila euro e 36 rate mensili da 146 euro ognuna. Bisogna poi aggiungere i costi di mantenimento, in quanto non sono inclusi nel canone mensile come avviene per il long rent, considerando in questo caso 1.612 euro per la polizza RCA, 3.150 euro per l’assicurazione danni al veicolo, 80 euro per la revisione, 600 euro per il tagliando e 1.500 euro per la manutenzione straordinaria. Si ottiene dunque una spesa complessiva in 3 anni di 16.192 euro.

A questo punto lo studio di Facile.it ha tenuto conto anche della maxi-rata finale di 7.748 euro, il cui pagamento è necessario per riscattare definitivamente la vettura, mentre con il noleggio a lungo termine non è possibile acquistare il veicolo e non viene applicata nessuna maxi-rata conclusiva.

In caso di acquisto, quindi, è possibile rivendere l’auto a un valore stimato di 9.900 euro, recuperando questa somma dai costi sostenuti. Anche considerando questa cifra si ottiene comunque una spesa nel triennio di 14.040 euro, che rende il noleggio a lungo termine più conveniente per 3.236 euro.

Cosa serve per noleggiare un’auto a lungo termine

Per individuare la proposta di noleggio a lungo termine più indicata per le proprie esigenze è possibile avvalersi dei servizi messi a disposizione da Facile.it. Il noto portale di comparazione, infatti, permette di confrontare le opportunità più interessanti attualmente disponibili direttamente online, con un iter semplice, rapido e gratuito.

Inoltre, Facile.it offre la possibilità di noleggiare un’auto a lungo termine beneficiando di prezzi esclusivi, una consulenza dedicata e offerte convenienti per privati e titolari di partita IVA, sia su veicoli nuovi che usati, anche in pronta consegna.

Ovviamente, bisogna avere dei requisiti minimi per noleggiare una vettura a lungo termine. Per i privati le compagnie di autonoleggio richiedono una busta paga, un’anzianità di servizio di almeno 6 mesi e un contratto a tempo indeterminato, più un documento d’identità valido e la tessera sanitaria.

I clienti business invece, cioè professionisti e aziende, devono presentare il modello unico, il bilancio, la visura camerale e il certificato di attribuzione della partita IVA, oltre al documento del rappresentante legale dell’attività.

In entrambi i casi, viene richiesto anche l’IBAN del conto corrente per l’addebito del canone mensile tramite domiciliazione bancaria, ma alcune compagnie consentono di noleggiare un veicolo anche con la carta di credito. Dopodiché, non rimane che firmare il modulo privacy e consegnarlo al noleggiatore.

I servizi inclusi nel canone di noleggio a lungo termine

Il noleggio a lungo termine è una soluzione di mobilità che prevede un canone tutto incluso, ovvero un importo mensile che copre tutti i costi di utilizzo e mantenimento del veicolo, escluso il bollo.

Nel contratto sono compresi una serie di servizi come la polizza RCA obbligatoria, l’assicurazione PAI che copre gli eventuali infortuni del conducente, i tagliandi dell’auto previsti dalla casa costruttrice, le revisioni obbligatorie per legge dopo 4 anni per il primo controllo e successivamente ogni 2 anni, gli interventi di manutenzione straordinaria e anche l’assistenza stradale.

Nel contratto viene definito il chilometraggio annuo compreso nel canone, ad esempio 20mila Km per chi utilizza molto l’auto, in più il cliente può scegliere la durata del noleggio che in genere va da un minimo di 24 mesi fino a un massimo di 60-72 mesi.

Si può anche personalizzare il contratto in base alle proprie esigenze, decidendo sia il chilometraggio che la durata. Inoltre, si possono aggiungere dei servizi opzionali, per esempio potenziando le coperture assicurative o inserendo altri servizi come le gomme a plafond.

I vantaggi fiscali del noleggio auto a lungo termine

Per i professionisti e le imprese è anche possibile usufruire di dei benefici fiscali, optando per il noleggio a lungo termine.

Nel dettaglio, per i professionisti si tratta di una detrazione IVA del 40%, a cui si aggiunge la deducibilità del 20% sulle imposte dirette fino a un massimo annuo di 3.615,20 euro.

Per le aziende, invece, i vantaggi fiscali dipendono dall’utilizzo del veicolo (uso strumentale, uso pubblico, uso a rappresentanti e agenti di commercio), ad ogni modo possono andare fino al 100% per la detrazione IVA con una deducibilità dal 20% al 100% dei costi di noleggio.

I limiti di deducibilità si applicano soltanto alla quota noleggio, mentre non sono previste soglie massime all’importo deducibile per la quota servizi, cioè quella relativa ai servizi inclusi nel canone di noleggio a lungo termine.

Impostazioni privacy