Chiamate Spam, da oggi le blocchi sia su Android che su iPhone: il trucco che pochi conoscono

Chiara R

Con questo trucchetto sarà possibile bloccare le chiamate spam su smartphone sia Android che Apple. Scopriamo insieme come fare.

Telefonata scam
Telefonata scam – Lafuriaumana.it

Quando sentiamo squillare il cellulare solitamente ci aspettiamo di ricevere una chiamata da un parente, un amico o un collega. Molto spesso però sul display appaiono numeri sconosciuti e non presenti nella nostra rubrica, e ci troviamo a dover decidere se rispondere o meno. La maggior parte delle volte si tratta di chiamate spam che non vorremmo ricevere.

Come bloccare le chiamate spam

Le chiamate indesiderate, così come le email di spam, possono diventare un vero e proprio fastidio quotidiano. Ma come fanno questi numeri a ottenere il nostro contatto? Spesso, le telefonate provenienti da numeri sconosciuti sono il risultato di interazioni su pagine web o siti poco sicuri tramite il nostro cellulare. Gli hacker e i truffatori sono sempre in agguato, pronti a sfruttare qualsiasi occasione per ingannarci. Queste chiamate possono essere di marketing o finte proposte promozionali, progettate per truffare l’utente.

Per evitare queste chiamate, è consigliabile non rispondere ai numeri sconosciuti o bloccarli immediatamente. Molte di queste chiamate provengono da numeri esteri, soprattutto dall’Europa dell’Est, o da numeri italiani lontani dalla nostra area di residenza. Non bisogna preoccuparsi eccessivamente, poiché esistono metodi efficaci per tenere lontane queste chiamate, sia per iPhone che per dispositivi Android.

Su dispositivi Android, è possibile proteggersi dalle chiamate spam accedendo al menu delle impostazioni sul telefono e cercando l’opzione ‘ID chiamante e protezione spam’. Una volta trovata questa funzione, è necessario abilitarla per attivare la protezione contro le chiamate spam e di phishing, che bloccherà le chiamate sospette prima che possano disturbarti.

Le impostazioni da modificare
Le impostazioni da modificare

Anche sugli iPhone la procedura è semplice e simile a quella per Android. Aprendo le impostazioni del telefono e cercando l’opzione ‘ID chiamante e spam’, è possibile abilitare il filtro autospam, che bloccherà automaticamente le chiamate spam.

Come tutelarsi anche dagli sms

Oltre alle chiamate, gli spam possono arrivare anche sotto forma di SMS o email. Questi messaggi spesso provengono da falsi istituti bancari o altre entità fasulle, che cercano di indurci a inserire dati personali in link-truffa.
Per proteggersi dai messaggi di testo bisogna accedere al menu delle impostazioni dei messaggi sul telefono e trovare l’opzione ‘Protezione antispam’. Scorrendo fino a trovare questa funzione, sarà necessario attivarla per garantire una maggiore tutela della privacy, evitando che i messaggi truffaldini possano raggiungerci.
Bloccare le telefonate sospette è fondamentale per proteggere la nostra privacy e sicurezza. Utilizzando le impostazioni dei nostri dispositivi mobili, possiamo facilmente filtrare le chiamate indesiderate e ridurre il rischio di cadere in trappole di phishing.

Impostazioni privacy