Ferrari, Sainz è distrutto: ennesimo rifiuto, stavolta è finita

Mario

In queste ore stiamo vivendo il Gran Premio del Canada, ma ci sono alcune brutte notizie in casa Ferrari. Niente da fare.

Sainz distrutto, ora è finita
Ferrari, ancora tegole per Carlos Sainz (Lapresse) Lafuriaumana

C’è grande attesa in queste ore per il Gran Premio del Canada, evento che viene osservato da vicino da tutti gli appassionati di Formula Uno. C’è curiosità per capire se le difficoltà di Max Verstappen e della Red Bull degli ultimi gran premi rappresentino semplici incidenti di percorso o un reale cambiamento di rotta.

Gli ultimi Gran Premi hanno evidenziato le difficoltà della Red Bull e la crescita enorme di McLaren e Ferrari, protagonista di una doppietta con Leclerc e Sainz nel Gran Premio di Montecarlo. Le qualifiche qui in Canada sono andate malissimo, le due Ferrari non si sono qualificate per la parte finale e la squadra ha avuto incomprensioni con Leclerc apparso piuttosto infastidito.

Ancora peggio per Sainz che, oltre ai problemi di pista e relativi alla corsa, deve fare i conti con le difficoltà legate al mercato. Il pilota spagnolo non ha al momento un contratto per il prossimo anno e le ultime notizie non sono positive, anzi. C’è un grosso rischio per il pilota spagnolo e il suo recente nervosismo fa intuire che anche lui ha percepito tutto.

Formula Uno, Sainz può restare senza squadra

Carlos Sainz è senza squadra, la Ferrari ha detto addio allo spagnolo a inizio stagione e ha deciso di ripartire con la coppia magica composta da Leclerc e Lewis Hamilton dimenticando cosi il pilota iberico. Dopo un buon inizio di stagione Sainz ha accusato probabilmente la pressione e anche per questo ha avuto un netto calo. Le ultime notizie di mercato sono tutt’altro che positive.

Dopo il rinnovo di Perez anche la Mercedes si defila dalla corsa a Sainz. Toto Wolff ha parlato da Montreal e ha chiuso direttamente al possibile arrivo del pilota Ferrari: “Ho detto a Carlos Sainz che punteremo sui giovani”,  con la Mercedes che potrebbe puntare ad uno tra Kimi Antonelli ed Ocon, senza chiudere totalmente le porte all’opzione Mick Schumacher.

caos attorno a Carlos Sainz
Ferrari in crisi, problemi per Sainz (Lapresse) Lafuriaumana

Niente da fare quindi per Sainz che rischia seriamente per la prossima stagione di restare senza auto o comunque con una monoposto di secondo piano. Una gran gatta da pelare per quello che – a inizio stagione – veniva considerato come uno dei piloti più in forma in circolazione. In Mercedes potrebbero lanciare giovani dal 2026 ma servirebbe nell’eventualità un pilota con un contratto annuale, si è fatto addirittura il nome di Bottas.

Per Sainz la possibilità più reale in questo momento è la Sauber con passaggio poi all’Audi nel 2026, ma invece è praticamente impossibile il passaggio in una big. Ora la priorità è finire al meglio la stagione, poi si penserà al futuro.

Impostazioni privacy