Parlano tutti del metodo della candela per pulire le fughe: te ne svelo uno antico ancora più veloce a costo zero

Susanna Bargiacchi

Parlano solo del metodo della candela per pulire le fughe. Nessuno però spiega l’altro trucco molto più veloce e antichissimo. Scoprilo immediatamente.

Candela per pulire le fughe
Candela per pulire le fughe

 

Negli ultimi tempi, pulire le fughe delle piastrelle è diventata una delle preoccupazioni principali per chi desidera una casa impeccabile. Mentre molti parlano del cosiddetto “metodo della candela” per ottenere fughe brillanti, esiste un metodo antico, ancora più veloce e a costo zero, che merita di essere riscoperto. Questo rimedio della nonna non solo è efficace, ma anche ecologico, permettendoti di ottenere risultati sorprendenti senza spendere un centesimo. Scopriamo insieme di cosa si tratta e come applicarlo.

Il metodo della candela per pulire le fughe: una soluzione popolare

Il metodo della candela consiste nel passare una candela bianca lungo le fughe delle piastrelle per riempire le piccole fessure con la cera. Questo procedimento crea una sorta di barriera che impedisce allo sporco di penetrare, mantenendo le fughe pulite per un periodo più lungo. Sebbene questo metodo sia efficace, richiede un po’ di tempo e pazienza, oltre all’acquisto delle candele.

Un rimedio antico e veloce a costo zero: l’aceto e il bicarbonato

Prima dell’avvento dei moderni detergenti, le nostre nonne utilizzavano prodotti semplici e naturali per la pulizia della casa. Uno di questi metodi, particolarmente efficace per pulire le fughe delle piastrelle, è l’uso di aceto bianco e bicarbonato di sodio. Questi ingredienti, presenti in quasi tutte le cucine, non solo sono ecologici e non tossici, ma offrono anche risultati straordinari.

Come funziona il metodo dell’aceto e bicarbonato

L’aceto bianco è noto per le sue proprietà disinfettanti e sgrassanti, mentre il bicarbonato di sodio è un eccellente abrasivo naturale che può rimuovere macchie e sporco incrostato. Insieme, questi due ingredienti creano una reazione chimica che aiuta a sciogliere lo sporco dalle fughe delle piastrelle.

Passaggi per applicare il metodo

  • Preparazione degli ingredienti: Tutto ciò di cui hai bisogno è aceto bianco, bicarbonato di sodio, una spazzola da denti usata o una spazzola a setole rigide e un panno.
  • Applicazione del bicarbonato: Cospargi generosamente il bicarbonato di sodio lungo le fughe delle piastrelle. Assicurati che tutte le aree siano ben coperte.
  • Spruzzare l’aceto: Riempi un flacone spray con aceto bianco e spruzza l’aceto sulle fughe coperte di bicarbonato. Noterai subito una reazione effervescente, segno che la miscela sta lavorando per sciogliere lo sporco.
  • Spazzolare le fughe: Dopo aver lasciato agire la miscela per circa 5-10 minuti, utilizza la spazzola da denti o la spazzola a setole rigide per strofinare le fughe. La combinazione di aceto e bicarbonato, unita all’azione meccanica della spazzola, rimuoverà anche lo sporco più ostinato.
  • Pulizia finale: Infine, utilizza un panno umido per pulire via i residui. Le tue fughe appariranno pulite e rinnovate senza l’uso di prodotti chimici costosi.
Bicarbonato e aceto
Bicarbonato e aceto

Vantaggi del metodo antico

Questo metodo non solo è estremamente efficace, ma offre anche numerosi vantaggi. Innanzitutto, è completamente naturale e sicuro per l’ambiente, riducendo l’uso di prodotti chimici nocivi. Inoltre, è economico, poiché utilizza ingredienti comuni che si trovano in ogni cucina. Infine, è facile e veloce da applicare, rendendolo una soluzione ideale per chi ha poco tempo a disposizione.

Impostazioni privacy