Ferie, per quale ragione non è possibile usufruirne sempre? Come funzionano e quali sono i diritti dei lavoratori

Sebastiano Spinelli

Sapete come funzionano le ferie? In alcuni casi non è possibile richiederle. Scopri che cosa c’è da sapere al riguardo.

Ricevere le ferie durante la pausa estiva è un diritto molto importante. Tutti gli italiani che lavorano ne devono beneficiare, altrimenti si corre il rischio di commettere un reato. I datori di lavoro sono al corrente di questa legge, quindi deve essere assolutamente rispettata. Ma ci sono dei casi in cui le ferie non vengono concesse.

In quali casi non si possono richiedere le ferie
Ecco come funzionano le ferie: non puoi richiederle sempre – Lafuriaumana.it

Per iniziare noi sappiamo che il dipendente non può rinunciare alle ferie annuali retribuite. Neanche se il datore di lavoro offre in cambio un compenso superiore rispetto a quello percepito. Le ferie vengono concesse in base alle esigenze della società e agli interessi del lavoratore, di conseguenza si arriva ad un “accordo”. Inoltre il datore di lavoro non può imporre al dipendente di dedicare le sue ore libere al lavoro.

Ferie, come funzionano e quando non vengono percepite: non perdere queste informazioni

Il godimento delle ferie, se possibile, dovrebbe essere continuativo. Infatti il dipendente ha diritto ad almeno un periodo annuale di ferie retribuite non inferiore a quattro settimane. Il contratto collettivo può indicare diversamente. Queste quattro settimane di ferie obbligatorie devono essere due consecutive e due date entro i 18 mesi successivi al termine dell’anno di maturazione. Ma in quali casi le ferie non vengono concesse? Continua a leggere se ti interessa sapere tutto sulle ferie.

In quali casi non si possono richiedere le ferie
Il diritto alle ferie è obbligatorio – Lafuriaumana.it

Di base le ferie vengono sempre concesse. L’utente ha la possibilità di rifiutare di ricevere le ferie, ma in quel caso il datore di lavoro dovrà intervenire. Avrà il compito di segnalare la perdita dei riposi settimanali nonostante sia stato invitato ad usufruirne. Le ferie, inoltre, andranno perse al termine del periodo di riferimento e non potranno più essere recuperate. Questo è l’unico caso in cui un lavoratore non riceve le ferie.

Se il datore di lavoro manifesta un accanimento nei confronti del dipendente, è bene segnalare l’accaduto alle autorità. In questi casi si rischia una sanzione amministrativa salata. La multa verrà fatta tenendo conto del numero dei lavoratori coinvolti e delle disposizioni violate. Se sono arrivate le vostre ferie godetevele fino all’ultimo giorno: non andranno sprecate. Anche perché, come i giorni di lavoro, pure queste settimane vengono pagate. Ne vale la pena dato che il lavoro può diventare molto stressante.

Impostazioni privacy